Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Territori

Il bilancio

Il “Principe” di Lapio brilla con il treno storico e chiude un anno di Avellino-Rocchetta

Da Avellino a Calitri, passando per Montemiletto, Lapio, Paternopoli, Castelfranci, Cassano, Bagnoli, Montella, Lioni, Teora e Conza della Campania, migliaia di viaggiatori hanno riscoperto l’Irpinia grazie al treno turistico più apprezzato in Campania. E domenica 16 dicembre ultimo viaggio del 2018 e brindisi finale nella patria del Fiano

L’illuminazione del ponte ottocentesco a 3 campate d’acciaio, detto “Principe” per la maestosa struttura, è un tributo simbolico all’intera tratta storica Avellino-Rocchetta Sant’Antonio. La realizzazione del suggestivo spettacolo la si deve interamente all’Amministrazione comunale di Lapio e al suo sindaco, Trisa Lepore, che caparbiamente ha voluto che il Natale lapiano e, in qualche modo, irpino iniziasse proprio dal lì, con la classica “accensione delle luminarie di Natale” e, quest’anno, del Ponte “Principe” che l’8 dicembre alle 17:20 circa ha salutato così il treno turistico al suo passaggio in (...)

continua la lettura

La nota

Controllo di vicinato, diciannove Sindaci sottoscrivono l’accordo con il Prefetto Tirone

Il Protocollo è finalizzato ad attuare, nell’ambito del sistema di sicurezza integrata e partecipata, una proficua collaborazione tra le Forze di Polizia, le amministrazioni comunali ed i cittadini, mettendo a fattor comune la conoscenza del territorio e le reciproche informazioni con funzione di deterrenza della criminalità comune, ed in particolar modo, dei reati predatori

Lunedì 10 dicembre 2018, nel Salone degli Specchi della Prefettura di Avellino, alla presenza del Sottosegretario all’Interno, Dep. Carlo Sibilia , è stato firmato il Protocollo d’Intesa sul " Controllo di vicinato " tra il (...)

continua la lettura

L’intervista

«Fca e IIA sotto la lente del Governo e di Di Maio, con il Reddito e gli incentivi invertiremo la rotta»: lavoro, Pallini a tutto campo

La capogruppo del Movimento Cinque Stelle alla Camera nella commissione Lavoro assicura l’impegno sulle grandi vertenze del metalmeccanico: «Domani la risposta del Governo su Fca per la tutela dei posti di lavoro e il nuovo piano industriale, trattative in corso per IIA nonostante la vicenda sia delicatissima». E poi l’ex Isochimica: «Ok al prepensionamento di metà degli ex scoibentatori, nel decreto semplificazione la soluzione per tutti gli altri»

Onorevole Maria Pallini, capogruppo del Movimento Cinque Stelle nella Commissione Lavoro della Camera. Partiamo dalla Fca di Pratola Serra, che vive un momento delicatissimo con i suoi 1.800 operai. Non è menzionata nel nuovo (...)

continua la lettura

4

Il premio

Dal Professore Ambientalista dell’Anno una lezione per l’Irpinia: «Dire che siamo Terra dei Fuochi è una bestemmia, per tutelarci servono scelte coraggiose»

Ad essere insignito del prestigioso premio intitolato a Luisa Minazzi- attivista e dirigente scolastica di Casale Monferrato - è stato il Professor Giovanni De Feo: educatore ambientale, attraverso il suo progetto Greenopoli è entrato nelle scuole per incontrare migliaia di piccoli studenti. Ai più grandi invece insegna ogni giorno nelle aule dell’Università di Salerno, Dipartimento di Ingegneria Industriale: ci ha raccontato il suo approccio alle questioni ambientali e come vede le tante vertenze aperte nella nostra provincia

Viene da questa nostra Irpinia l’Ambientalista dell’Anno. E’ stato infatti il Professor Giovanni De Feo ad essere insignito, la scorsa settimana, del prestigioso premio intitolato a Luisa Minazzi, attivista e dirigente (...)

continua la lettura

1

L’ambiente

Rifiuti allo Stir dal Sannio, l’altolà di Mazza: «Non ci preoccupano i quantitativi ma il rispetto di tutte le prescrizioni»

Gli ambientalisti chiedono il rispetto di tutte le prescrizioni dell’Autorizzazione integrata ambientale dello Stir di Pianodardine e rilanciano l’allarme sulla sicurezza: «I roghi degli ultimi mesi erano spesso dolosi, l’esercito faccia presto»

La Valle del Sabato resta in allerta. Da una parte, l’arrivo di nuove 40 tonnellate a settimana di rifiuti da Benevento, dopo l’incendio dello Stir di Casalduni, che si sommano alle 12 tonnellate giornaliere già conferite nelle (...)

continua la lettura

1

Archivio