Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Territori

L’appuntamento

Torna “La Macenata”: Paternopoli si trasforma nella capitale del vino

Al via la kermesse dedicata al nettare di Bacco. Una due giorni tra convegni, degustazioni, musica e folklore. Una festa legata all’antico rituale della pigiatura dell’uva attraverso il quale le uve che riempivano i tini venivano schiacciate con i piedi e ridotte in mosto

Ritorna anche quest’anno a Paternopoli il tradizionale appuntamento con “La Macenata”. Un antico rito, quello della pigiatura dell’uva con i piedi, che ricorda le tradizioni contadine. Un tour guidato attraverso i segreti del nettare di Bacco. Una due giorni, quella che prenderà il via domani, tra musica, gusto e divertimento per ricordare un’antica tradizione. La vendemmia, infatti, da sempre rappresenta per il mondo contadino non solo il coronamento di un durissimo anno di lavoro ma un momento di gioia e di spensieratezza per tutti. Un momento di sana aggregazione che coinvolge uomini e (...)

continua la lettura

L’evento

Occhi e cuore aperti per la XVIII edizione di Giullarte: Atripalda recupera storia e identità

Comici, acrobati, giocolieri, pupazzi giganti, fuoco, musica, teatro, bolle di sapone, visite guidate e antichi mestieri che tornano a riempire le botteghe e i portoni del centro storico e delle viuzze di Capo La Torre: mancano ventiquattr’ore alla grande parata e al taglio del nastro che segneranno l’inizio del festival, artigiani ed artisti sono pronti ad illuminare le serate, la Pro Loco si farà guida lungo un percorso di tradizione e gli entusiasmi saranno la spinta propulsiva giusta per una rassegna che sta ricominciando a camminare, nonostante la maggiore età

Comici, acrobati, giocolieri, pupazzi giganti, fuoco, musica, teatro, bolle di sapone, visite guidate e antichi mestieri che tornano a riempire le botteghe del centro storico di Atripalda e le viuzze di Capo La Torre. Occhi e (...)

continua la lettura

Il caso

Cervinara, da dieci giorni in sciopero della fame: la storia di Franco Amoriello

Una protesta figlia della disperazione, quella di un ex dipendente addetto alla manutenzione del verde pubblico che si scaglia contro il primo cittadino e l’assessore alle Politiche Sociali rei di non dargli un lavoro: «Io, discriminato solo per le mie scelte politiche». Già lo scorso anno si rese protagonista dello stesso gesto

Uno sciopero della fame che dura, ormai, da dieci giorni. Quello portato avanti da Franco Amoriello, ex dipendente addetto alla manutenzione del verde pubblico di Cervinara. Una protesta figlia della disperazione. Un gesto (...)

continua la lettura

Il punto

Napoli-Avellino-Rocchetta Sant’Antonio: Palazzo di Città accelera e punta sulla ferrovia

Questa mattina incontro a tre tra Foti, Vignola e Bianchino per le iniziative tese a promuovere l’utilizzo del treno per il capoluogo campano. Venerdì i sindaci della piattaforma di sviluppo si incontrano ad Avellino per la ferrovia storica

Un incontro per definire le iniziative che dovranno valorizzare la tratta ferroviaria Avellino-Napoli, riattivata in via sperimentale da poco meno di 10 giorni. Paolo Foti, questa mattina incontrerà i suoi omologhi Michele (...)

continua la lettura

Il viaggio

«L’alba eterea di Cairano, l’umanità della gente, un verde più vivo del vivo e il giallo intenso del grano»: L’Irpinia in bici, pedalando verso Atene (FOTO)

Da Roma alla Capitale greca. 20 giorni, 1437 chilometri percorsi, quattro amici: Claudio (35 anni insegnante e traduttore), Agnese (32, fotografa e architetto), Massimo (41, artigiano) e Laura (32, ricercatrice). Da Roma ad Atene si passa per l’Irpinia, terra ciclisticamente più complicata delle Dolomiti, di una bellezza che basta a se stessa, tra aneddoti, rara umanità, Fiano, Aglianico

Un viaggio lungo 20 giorni, 1437 chilometri percorsi, quattro amici: Claudio (35 anni insegnante e traduttore), Agnese (32, fotografa e architetto), Massimo (41, artigiano) e Laura (32, ricercatrice). Venti tappe, una al (...)

continua la lettura

1

Archivio