Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Politica

L’analisi

’O Partito ’e Pulecenella

Ciò che sorprende in questo ennesimo capitolo di malapolitica della vicenda Pd è che ci sia ancora chi riesce a meravigliarsi dell’atteggiamento pulcinellesco di Gianluca Festa. Egli è il prodotto più genuino di questo Partito Democratico senza idee, senza linea e senza leadership. Di lui, e a suo merito, si potrebbe dire, con Leoncavallo, che quando è in scena politica “...Tramuta in lazzi lo spasmo ed il pianto/ in una smorfia il singhiozzo e il dolor...”

Magia della Politica, invero di quella con la “p” minuscola, e della Musica, stavolta quella la “M” maiuscola, se dopo le ultimissime dichiarazioni di Gianluca Festa e del suo fedelissimo compagno di viaggio – fa pure rima – Ugo Maggio, sembrano riecheggiate nell’aria mite d’ottobre, quando mancano 15 giorni alle elezioni provinciali, i versi e le note – rispettivamente - di un’opera di Ruggero Leoncavallo, e d’una popolarissima canzone napoletana di Claudio Mattone. L’opera è “Vesti la giubba”, meglio conosciuta come “Ridi, pagliaccio”. Nessun riferimento, per carità, a Gianluca Festa. È vero ch’egli (...)

6

continua la lettura

Facezie ma non troppo

Provinciali: strategie quirinalizie per arginare il fuoco amico

Se quattro anni fa il voto disgiunto era l’incubo di Paolone, oggi è l’incubo sia di Michelone, candidato unitario di un Pd sgarrupato come non mai, che di Mimmone Biancardi, che pure tieni i suoi bei problemi. Entrambi vivono giorni infernali, entrambi vivono con l’incubo del tradimento di questo o quel nemico interno e corrono qua e là alla spasmodica ricerca dei traditori dell’avversario: al voto mancano ancora due settimane piene e già c’è chi è pronto a scommettere sul crollo psichico dell’uno o dell’altro. Ma la soluzione c’è, Michelone e Mimmone tenino ’a scola e sanno come si fa!

Signore e signori, come ben sapete, siamo nel pieno della campagna elettorale per le provinciali. I due candidati alla presidenza, sapete anche questo, sono Michelone Vignola da Solofra e Mimmone Biancardi da Avella. Stiamo (...)

continua la lettura

1

Verso il voto

Centrosinistra, Alaia sta con Biancardi: «Chi ha scelto Vignola se lo voti. L’indicazione non è stata condivisa»

Il consigliere regionale chiarisce la sua posizione: «Mi ritrovo nel centrosinistra ma il sindaco di Avella non è riconducibile ad alcun partito. Per contro, Vignola non è un candidato unitario. D’Agostino? I rapporti tra noi sono buoni, ma in questo caso lo strappo l’ha creato il Pd»

Vincenzo Alaia resta al fianco di Domenico Biancardi. Il consigliere regionale ex Scelta Civica, che da poco ha preso le distanze dal gruppo campano del Pd, chiarisce la sua posizione nell’ormai imminente contesa elettorale (...)

continua la lettura

1

L’analisi

Progetto Orion

Un’ora, segnata dal destino, batte nel cielo della nostra...” Irpinia. E’ “L’ora delle decisioni irrevocabili...”. E ad annunciarlo non è affatto Matteo Salvini, sull’orme d’ un tal Benito. L’ora segnata dal destino, l’ora delle decisioni irrevocabili “la batte”, dalle nostre parti, nientepopodimeno che Bruno Gambardella. Un annuncio che non a caso accade in piena campagna per le Provinciali e che molto ci dice su come siamo messi male e nelle mani di quali marziani è finita la politica da queste parti

Aiuto, Signore e Signori! “...Un’ora, segnata dal destino, batte nel cielo della nostra...” Irpinia. Eh, sì, amici e nemici, simpatizzanti e non di Orticalab. E’ “L’ora delle decisioni irrevocabili...”. E ad annunciarlo non è (...)

continua la lettura

6

L’appuntamento

Donna Rosa capricciosa

Ben trovati con una nuova scoppiettante puntata di “Attenti a quei 2”. Protagonista assoluta il Presidente del Consiglio Regionale, Rosetta D’Amelio, da oggi ribattezzata Donna Rosa Capricciosa. Con lei l’intramontabile Enze, Ciriachino l’appestato, Gianclucone con il culo a terra, dunque Umbertone. Quindi la chiosa finale proprio su Solofra, dove la questione Cor.Co.Sol. ha fatto perdere sonno e ragione a tanti...

Buona Domenica e ben trovati con una nuova scoppiettante puntata di “Attenti a quei 2”. Prima di entrare nel vivo, Francone Genzale, sorseggiando il suo caffè, ha voluto rivolgere un accorato appello introduttivo al Direttore (...)

continua la lettura

Archivio