Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Economia

I trasporti

Elettrificazione Salerno-Avellino-Benevento, l’Irpinia si attrezza. La proposta: «Un treno degli Ospedali riuniti che fermi a Solofra»

Poco più di un anno per completare l’opera ferroviaria più importante: due ore per raggiungere Roma, una metropolitana tra gli Atenei di Benevento e Salerno, treni più veloci e capaci, con uno scalo nell’area industriale. Non resta che attrezzare i servizi. In Loco Motivi lancia la sua idea: «Una fermata a 50 metri dal "Landolfi", a costo zero ma a vantaggio di migliaia di utenti»

Nella provincia che viaggia esclusivamente su gomma, tanto nel trasporto delle persone quanto delle merci, l’opera più attesa – se è vero che per l’Alta Capacità ci vorranno ancora 10 anni – è l’elettrificazione del tratto Benevento-Avellino-Salerno. I lavori, di cui si parla da 2 anni e valgono 230 milioni di euro, sono tra i pochi per i quali si possa dire che il cronoprogramma risulta rispettato. La fine già si intravede, perché in buona parte sono stati realizzati, ed è attesa per il 2021. Le opere La stazione appaltante, ovvero Rfi, è partita dalla parte del Salernitano. L’operazione di (...)

continua la lettura

Sblocca cantieri

Formazione, qualità e professionalizzazione. La ricetta per una Amministrazione che punta sul merito e non sulle relazioni personali

Nella sala blu del Carcere borbonico di Avellino, il gotha del mondo delle professioni si confronta sui temi del Codice degli appalti e sullo Sblocca cantieri in un convegno organizzato dalla Società degli Avvocati e Amministrativisti di Salerno e Avellino. L’avvocato Donato Pennetta, del comitato organizzatore, traccia la rotta. «La norma per poter funzionare ha bisogno della sana triangolazione tra imprenditori, professionisti e dirigenti»

Una triangolazione tra imprenditori, professionisti e pubblica amministrazione per schivare le insidie di una norma troppo articolata che rischia di minare la gestione delle normali procedure di appalto per le opere pubbliche (...)

continua la lettura

L’occupazione

Navigator pronti a mettersi al lavoro, ma all’Inps. Reddito di Cittadinanza, la fase dell’offerta resta una chimera

I ventiquattro operatori che dovranno risultare decisivi per incrociare domanda e offerta di lavoro non saranno impiegati nei Centri per l’impiego. Lo si legge nelle comunicazioni ricevute da Regione e Anpal. Il compito di ricevere e schedare i 9.000 percettori del Reddito, più i familiari abili al lavoro, sarà dei 45 dipendenti dei centri irpini. Intanto l’Irpinia è ferma al palo e non è ancora partita una sola chiamata

I navigator sono pronti per mettersi a lavoro. Ma all’Inps. A gestire l’interfaccia con le migliaia di percettori di reddito di cittadinanza, e con i familiari abili al lavoro, infatti, saranno quegli stessi impiegati dei (...)

continua la lettura

1

Il Lavoro

Navigator, fumata bianca anche in Irpinia: c’è l’accordo tra Anpal e Regione

Ad annunciare l’intesa il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo. Ora i navigator dovranno mettersi all’opera nei Centri per l’Impiego per incrociare domanda e offerta sul Reddito di Cittadinanza

La Regione Campania si è finalmente adeguata alle altre. Anche i 471 navigator locali, circa 30 in Irpinia, potranno mettersi a lavoro per incrociare domanda e offerta di lavoro sul Reddito di cittadinanza. Dopo 3 mesi di (...)

continua la lettura

Archivio