Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Economia

I rifiuti

Biodigestore, Altavilla a Grillo: «Pronti al dialogo ma confermando il no all’impianto di Chianche»

Per il "Movimento civico" si tratta di «beceri tentativi di inquinare il tema della difesa del nostro territorio». E un monito a Tropeano: «Il presidente dell’ATO farebbe meglio a rendere pubblico il verbale dell’ultimo incontro tenuto»

Il movimento civico Liberi per Altavilla che fa riferimento al sindaco Mario Vanni, prova a chiarire la posizione del comune nella vicenda del Biodigestore. Il sindaco di Chianche, Carlo Grillo, ha parlato di un’apertura al dialogo con i comuni circostanti. Non a caso, il presidente dell’Ato rifiuti, Valentino Tropeano, ha fatto sapere che presto ci sarà un incontro tra i primi cittadini. Ma "Liberi per Altavilla" è netto: «L’apertura al dialogo c’è, ma su un punto indiscutibile. E cioè che il biodigestore a Chianche non può essere realizzato, come più volte sostenuto dai sindaci in questi giorni. (...)

continua la lettura

I servizi

Biodigestore, la Regione divide i sindaci del no con un intervento sulla viabilità. Impianto di Chianche verso l’ok definitivo

Ato e Palazzo Santa Lucia a favore del progetto del sindaco Grillo. Tropeano pronto a convocare i sindaci del Greco, Grillo incassa e apre: «Sono pronto a istituire una commissione di controllo ed a recepire proposte migliorative. Non ci sono alternative al Biodigestore di Chianche»

In attesa che la Regione rilasci il suo l’ok sulla Valutazione di impatto ambientale, il progetto del Biodigestore di Chianche resta l’unico sul tappeto e comincia a far breccia anche tra i sindaci dell’area del Greco di Tufo. (...)

continua la lettura

La vertenza

Alto Calore, pronta la relazione sullo stato di salute dell’azienda. Ora la palla passa al Governo per il prestito con Cdp

La corposa relazione rappresenterà il presupposto imprescindibile per poter convocare, entro la fine di marzo, il tavolo tecnico-politico vero e proprio. In quella occasione, la Regione e soprattutto il Governo dovranno chiarire una volta per tutte quale impegno concreto potrà essere profuso per il salvataggio dell’azienda idrica di Corso Europa. L’alternative restano la ricapitalizzazione e l’ingresso del privato

Settimana decisiva per il futuro dell’Alto Calore. L’amministratore unico di Corso Europa, Michelangelo Ciarcia è pronto a consegnare ai referenti di Provincia, Regione e Governo la propria relazione sullo stato di salute (...)

continua la lettura

Il commento

Quotacentisti

Pur in presenza di forti penalizzazioni economiche, i lavoratori vogliono scappare dal lavoro. Siamo un popolo geneticamente sfaccendato e pigro? Ci siamo convertiti alla decrescita felice? Siamo ostinatamente ottimisti sulla nostra salute in vecchiaia? I nostri figli penseranno a noi? A sentire (e leggere) storie di aspiranti quotacentisti, tuttavia, un dato svetta su tutti: l’ambiente di lavoro è corrosivo. Tutti gli ambienti di lavoro, nel pubblico come nel privato, logorano la vita delle persone e dalla crisi economica in poi la situazione è peggiorata costantemente

Ero scettica e sinceramente li immaginavo più bassi, i numeri di coloro che hanno optato per la cosiddetta Quota 100 introdotta recentemente. Caposaldo del programma leghista (o meglio, salviniano), Quota100 è una via d’uscita (...)

continua la lettura

L’infrastruttura

Lioni-Grottaminarda, l’indiscrezione dal Consiglio dei Ministri: il nuovo commissario potrebbe essere il Governatore De Luca

Governo pronto a nominare 9 commissari per 9 opere. La prima è l’infrastruttura irpina. Il nuovo commissario sarebbe supervisionato da "Investitalia", la nuova struttura tecnica di Palazzo Chigi. Nella lista c’è pure la Galleria Pavoncelli

L’indiscrezione arriva direttamente dal Consiglio dei ministri svoltosi l’altra sera. Nella bozza della norma che il Movimento Cinque Stelle ha proposto di inserire nel decreto «Sblocca cantieri», c’è anche il commissario della (...)

continua la lettura

Archivio