Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Basket

Il commento

"Russi" di vergogna...

Così brutta da non sembrare vera. La Sidigas tocca il punto più basso dell’era Vucinic facendosi umiliare dal Nizhny Novgorod (all’andata battuto senza mezza squadra): è questo il punto più basso della parabola discendente degli uomini di Vucinic. Ora tutti finiscono sul banco degli imputati, la Scandone non può essere questa

Così brutta da non sembrare vera. La Sidigas tocca il punto più basso dell’era Vucinic facendosi umiliare dal Nizhny Novgorod che all’andata fu messo kappaò, pur dopo due supplementari, da una Avellino incerottata e con le rotazioni ridotte al minimo. Nella gelida serata del Del Mauro, i russi hanno passeggiato prendendo il comando della gara dopo 15 secondi di gioco senza mai mollarlo. Anzi, senza correre neanche l’alito di un pericolo e trovando due importantissimi punti nell’economia della classifica del Girone A Molle, ferma sulle gambe, precipitosa, imprecisa. La Scandone, in questo (...)

continua la lettura

Il dopogara tra Scandone e Nizhny

«Non abbiamo scuse, dobbiamo reagire e farlo in fretta»: Vucinic nero di rabbia

Il coach biancoverde: «Il risultato rispecchia perfettamente l’andamento della gara. La squadra ha provato a reagire ma ha fallito in tutto quello che poteva fallire, sia offensivamente che difensivamente»

Doveva essere la partita del riscatto in Champions League e invece quella contro i russi del Nizhny Novgorod si è trasformata nella seconda sconfitta consecutiva, la seconda in casa. Sidigas scarica, imprecisa e distratta, la (...)

continua la lettura

1

Il dopogara tra Scandone e Nizhny

«Partita dura, ancora più felici della prestazione»: Lukic si gode la vittoria

Il coach russo: «Dobbiamo fare ancora molto per passare il turno, ma questa è la strada giusta. E’ stata una partita molto maschia, ma questa è la pallacanestro»

Decisi ad espugnare il Paladelmauro fin dalle battute iniziali, alla fine il Nizhny Novgorod è riuscito in quello che si è rivelato essere un compito molto semplice contro una Sidigas che, da qualche settimana, non riesce a (...)

continua la lettura

In diretta dal Paladelmauro

Sempre sotto e mai in partita: il Nizhny passeggia al Del Mauro, la Sidigas va in mille pezzi

Ci sarebbe molto da dire sull’arbitraggio dei signori Krejic, Zapolski e Javlovic che, in una partita segnata sin dal primo quarto, rubano la scena alle due squadre in campo fischiando (praticamente a senso unico) tutto e di tutto. Ma il dato più importante lo dà il campo, al netto dei provvedimenti arbitrali, questa Scandone è la fotografia sbiadita di se stessa, così non si va avanti. Termina 71-92

Sempre sotto e mai in partita, la fragilissima Sidigas va in frantumi davanti alla compattezza del Nizhny Novgorod che, contro tutti i pronostici, passeggia sui legni del Del Mauro. Ci sarebbe molto da dire sull’arbitraggio (...)

continua la lettura

Il pre-gara

Vincere e convincere

Le velleità europee dei russi del Nizhny dovranno essere spente sul nascere. Dopo il "brodino" contro Pesaro, la Sidigas è chiamata ad una prova all’altezza della sua fama. Si riparte dalla difesa finale su Blackmon, si guarda a chiudere il discorso qualificazione quanto prima possibile

Il ritorno in campo con vittoria non ha convinto nessuno. La Sidigas, contro Pesaro, ha dimostrato di non essere brillante, di non saper sfruttare al meglio le proprie, importanti, potenzialità e quella capacità, propria delle (...)

continua la lettura

Archivio