Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Basket

L’indiscreto

A Pesaro le basi di una “nuova” Avellino? Sanfilippo e De Vizia alla ricerca di un titolo di A2

Alla Vitrifrigo Arena non sono passate inosservate le presenze dello storico Direttore Generale e del main sponsor del salto in massima serie. Solo un pour-parler con il management della Poderosa Montegranaro per l’eventuale acquisto del titolo sportivo: i due starebbero monitorando altre situazioni in A2, la volontà è quella di creare una società ex novo

Le abbiamo vissute da lontano, queste Final Eight 2020. Le prime, da anni, senza la Scandone che, tra presenze in campo ed in panchina ha visto, con sommo dispiacere della piazza, sfilare più di qualche ex sul parquet della Vitrifrigo Arena: da Frank Vitucci e Luca Campogrande a Gianluca Tucci, Ariel Filloy, Jeremy Chappell (virtualmente biancoverde per qualche settimana), Ike Udanoh (fermo ai box), passando per Kiefer Sykes, Adrian Banks, Andrea Zerini e Maarten Leunen. Ma non sono mancati anche gli ex sugli spalti. Soprattutto nelle primissime battute di questa Coppa Italia. Non sono (...)

2

continua la lettura

Il commento

Scandone, la classifica piange: 8 gare per rimettere le cose in ordine, il baratro è dietro l’angolo

Avellino cade, ancora preda di limiti ed errori, anche a Corato e crolla in graduatoria: Scauri, ultima, è a 4 punti, ma sui lupi pende la spada di Damocle del Tribunale Federale. La gara di domenica, contro Sant’Antimo, si preannuncia come snodo cruciale della stagione

Volti nuovi, Scandone vecchia. Al PalaLosito di Corato va in scena la più classica delle prove stagionali dei lupi: partenza buona, crollo nella parte centrale del match, rimonta abbozzata, occasioni sprecati. Punti in (...)

continua la lettura

Il dopogara tra Corato e Scandone

«Approccio sbagliato, troppo nervosi i più giovani. Dobbiamo salvarci, tocca a me trovare la quadra»: De Gennaro guarda avanti

Il coach biancoverde è deluso per la sconfitta contro Corato: «Abbiamo sofferto troppo la loro fisicità. Nella seconda parte di gara siamo migliorati, ma non è bastato per raddrizzare la gara». Sul debutto dei nuovi arrivati: «Ok Marchetti e Stanzani, Dilas deve riabituarsi al campo»

Deluso ma non abbattuto. Gianluca De Gennaro è scottato dal match perso contro Corato ma cerca di guardare subito al domani. Il tecnico biancoverde non è soddisfatto della prima parte di match interpretata dai suoi ragazzi, ma (...)

continua la lettura

In diretta dal PalaLosito

Nuove facce, solita Scandone: Corato vince, lupi penultimi

Avellino non regge l’urto di una Adriatica Industriale che, dopo 5’ combattuti, prende il comando della gara e non lo lascia più. I biancoverdi salgono di giri solo nel terzo quarto, ma vengono meno nei momenti clou: termina 75-66

Cinque minuti per dare l’illusione di essere cambiati, trentacinque per dire che tra Avellino e la salvezza il discorso sarà ancora lungo e difficoltoso. La Scandone non regge l’urto di una Corato che risponde bene al cambio in (...)

continua la lettura

Il pregara

Il gioco si fa duro: Scandone, a Corato per "difendere" i due punti

In attesa che il Tribunale Federale si pronunci sulla gara d’andata, Avellino fa visita all’Adriatica Industriale: i lupi, dopo i tre nuovi ingressi sanciti dal mercato, sono chiamati a cambiare marcia. I pugliesi puntano ancora ai playoff ed hanno allontanato coach Gesmundo per puntare su Cadeo

La trama da libro giallo, la paura da zona rossa. La Scandone si trova davanti all’"incubo" Corato a pochi giorni dalla sentenza in merito alla sfida d’andata, il cui risultato è stato impugnato dalla società pugliese, proprio (...)

continua la lettura

Archivio