Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Ventuno soci costituiscono il Rotary Club Avellino Ovest

Il Rotary International, associazione mondiale impegnata nel fornire service al prossimo, promuovere l’integrità e avanzare la comprensione internazionale, la buona volontà e la pace attraverso la sua community di imprenditori, professionisti e leader della comunità, potrà contare su un nuovo Club sul territorio Irpino.

Il 13 marzo, infatti, il Governatore del Distretto Rotary 2100, Salvatore Iovieno consegnerà la Charta Costitutiva del Rotary Club Avellino Ovest nelle mani del suo Presidente, il notaio Marcello Sfera.

Ventuno i Soci fondatori che nell’accogliente ristorante Il Gallo e la Volpe di Ospedaletto d’Alpinolo, riceveranno i distintivi dalle mani del Governatore e di Fulvio Masi, suo Delegato speciale alla costituzione del nuovo sodalizio.

Club padrino è il Rotary Club Campania che ha accettato l’invito del Past President del Rotary International, Kalyan Banerjee, “provando a fondare nuovi club con persone che pensano in modo nuovo ed energetico e che danno l’esempio di cosa sia possibile realizzare senza limitarsi a raccontarlo”, in questo modo sposando anche il pensiero del Presidente Internazionale, Barry Rassin, per il quale la crescita del numero di soci del Rotary deve essere il primo di tanti altri obiettivi.

Il Rotary International, nell’accettare la fondazione del nuovo Club Avellino Ovest, ha condiviso le argomentazioni che hanno entusiasmato i soci fondatori: nel recente periodo storico, caratterizzato da una forte crisi identitaria della società e dall’assenza di ideali di riferimento, anche il Rotary si trova a dover affrontare nuove sfide per mantenere le proprie radici sul territorio e per continuare ad unire, con lo scopo del servizio, le eccellenze che operano nella comunità. L’area ad Ovest di Avellino ospita i comuni di Mercogliano, Monteforte Irpino, Ospedaletto, Summonte e quelli del “mandamento di Baiano”. Questa area da troppo tempo è colpevolmente considerata dalle istituzioni una sorta di terra di mezzo tra le province di Napoli e di Avellino, lasciando spesso nel limbo della indeterminatezza ogni azione di sostegno e di rilancio, determinando una diffusa sensazione di indifferenza istituzionale, che rischia di dare alle comunità il segno del distacco dalle politiche di sviluppo che invece vengono almeno pensate per il resto del territorio provinciale. Anche l’assenza di Rotary Club in questa area sembra evidenziare tale indeterminatezza ed indifferenza e, pertanto, anche in ragione del grande bisogno avvertito dalla comunità locale di validi progetti di service rotariani, si è reputata quanto mai opportuna la creazione di un nuovo Rotary Club su questo territorio.

Questi i nomi dei professionisti ed imprenditori neo-Rotariani: Angela Acone, Stefano Argenziano (Prefetto del nuovo Club), Ottavio Barretta (Tesoriere del nuovo Club), Domenico Biancardi, Francesco Bruno, Sergio Casarella, Mario Cillo, Gaetano D’Agostino, Gabriele Di Rienzo, Leonardo Festa, Stefania Festa, Nicolino Ingrisano, Luigi Marano, Luigi Masi (Past President del Rotary Club Avellino), Angelo Nudo, Raffaele Petrosino, Benedetta Pirrello (Segretario del nuovo Club), Alfredo Renna, Marcello Sfera (Presidente del nuovo Club), Francesco Sodano, Pierpaolo Verderosa.

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.