Orticaland - Le rubriche di Ortica

La cugina di Parascandolo

Solo piccole cose

  • Art Magazine

Il decennio appena trascorso, gli Anni ‘10 del Terzo Millennio sono stati definiti come la decade della crisi infinita.

Le crepe aperte nella società dalla crisi economica deflagrata nel 2008 sono sempre più ampie. La gente protesta ed anche vistosamente: gilet gialli, Hong Kong, FridaysForFuture, Sardine. Tuttavia, si risolve poco, perché la chiave è sempre la stessa: la sperequazione economica che compatta gli abbienti. E più sono abbienti più sono granitici ed inscalfibili nella difesa delle loro posizioni di privilegio.

C’è una minoranza che tiene in scacco la maggioranza della popolazione del pianeta. Ho letto su Forbes che i più ricchi del mondo sono diventati ancora più ricchi del 25% nel 2019.

Nessuna bella piazza potrà scardinare le posizioni privilegiate di ricchi, politici che hanno assaporato il potere, e gente che ha svoltato facendo leva sulla creduloneria di fanatici/complottisti/ignoranti/bigotti/razzisti/e gente simile.

Non ci saranno svolte neanche per questo nuovo anno. Per quanto gli Esecutivi si sbracceranno ad assicurare che le previsioni di stima del PIL siano più rosee di quelle degli anni precedenti, non sarà così. Anche nella percezione dell’opinione pubblica italiana, i sentimenti prevalenti sono la sfiducia e il pessimismo.

Abbiamo provato tutti i tipi di accostamenti cromatici, nella composizione dei Governi: nessuna combinazione si è rivelata vincente. Colpa sicuramente nostra. Ma - ahimè - singolarmente siamo tutte bravissime persone: con chi ce la prendiamo?

Più che avvertire i miei Lettori di stare bene attenti alla vastità della vacuità delle promesse elettorali, non so che altro suggerire, se non qualche spiazzante e minuscolo consiglio di vita pratica quotidiana, qui appresso elencato, per affrontare un altro anno di grossa incertezza, quando non di vera e propria debacle.

Dunque, avendo letto un simile editoriale sul NYT, potrei suggerirvi di:

1) trovare strategie migliori per abbattere il terrore delle domeniche pomeriggio, quando l’anticipazione mentale del lunedì (e i lunedì da gennaio a marzo sono veramente stroncanti) ci riduce a zombie ansiosi, tipo fare una corsetta, un bel po’ di cyclette davanti ad un film, muoversi insomma, perché la dopamina passa per l’attività fisica.

2) arginare l’ansia del vostro prossimo (e quindi, di riflesso, anche la vostra) modificando i commenti alle lamentazioni altrui. Niente “Pensa positivo”, bensì “Certo, è davvero dura/triste/doloroso, ma so che ce la metterai tutta”.

3) quando avete fame e non potete ingurgitare calorie, uno stufato di spinaci o anche di rucola, non vi farà che bene. (Non prendetevela con me: è uno dei consigli degli esperti del NYT.)

4) Trovare un sistema per non macerarvi nell’attesa di un’email o di un SMS o un whatsapp. Il vero eroe si dimostra nelle incertezze, sappiatelo.

5) squagliarvela dalla mondanità (se siete stanchi o presi da altro) sempre con garbo e stile.

6) Se dovete esprimere un’opinione contraria, fatelo con estrema educazione e dolcezza, altrimenti perderete gli amici, quei pochi che sono rimasti.

7) Non mischiare mai amicizia e affari. Un amico potrà farvi un favore non volendo essere pagato, ma il servizio spesso sarà pessimo, lento o tardivo: meglio pagare un estraneo. Pensate anche a ruoli invertiti: quanto vi scoccia fare qualcosa gratis per un amico/conoscente?

8) Non farvi abbattere dal successo di un vostro prossimo, usate l’invidia come leva per impegnarvi di più.

9) pulire il vostro telefonino: dicono che diventi più sporco di un’asse del wc, a furia di maneggiarlo, anche in bagno.

Visto? Nessuna frase motivazionale da piazzare sui social. Nessun motto ‘biblico’ o cassazionista per apparire sprezzantemente saggi. Nessun universale kantiano. Roba minuta, ropografica, per concentrarvi sull’ordine, il garbo, la gentilezza, la pazienza, la temperanza, la rinuncia come investimento, l’attenzione al presente, la responsabilità verso il prossimo e la comunità.

Buon Anni Venti!

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.