Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

In diretta dal Paladelmauro

Sidigas incontenibile e capolista: annichilita anche Bologna

I lupi, al termine di una gara a dir poco dominata, hanno ragione della Virtus Bologna in in PalaDelauro che adesso sogna ad occhi aperti. Sempre avanti gli uomini di Pino Sacripanti che, dopo aver contenuto il tentativo di recupero delle V nere, dilagano nell’ultimo quarto. I lupi trionfano 87-59

In attesa della sfida dell’Armani Milano in quel di Pistoia, la Sidigas Avellino è la capolista solitaria della Serie A di basket italiana. I lupi, al termine di una gara a dir poco dominata, hanno ragione della Virtus Bologna in in PalaDelauro che adesso sogna ad occhi aperti. Sempre avanti gli uomini di Pino Sacripanti che, dopo aver contenuto il tentativo di recupero delle V nere, dilagano nell’ultimo quarto. I lupi trionfano 87-59.

LA CRONACA LIVE DEL MATCH

ULTIMO QUARTO - La Scandone si concede colpi di altissima classe tra gli alley-hoop di N’Diaye e Wells e lo show di Thomas Scrubb: 67-46, gara praticamente in ghiaccio. Bologna si schianta contro le leve di N’Diaye e barcolla dopo la tripla di Bruno Fitipaldo e l’azione personale di Wells: a metà quarto Avellino è sul 72-48, segnando il nuovo massimo vantaggio (+24). Ancora Wells, questa volta in schiacciata a due mani, ferisce l’orgoglio della Segafredo che scivola a -26 dopo l’ennesima bomba di Fitipaldo e crolla in seguito al coast to coast di Wells. L’americano è caldissimo e, dopo aver firmato l’82-53, becca un tecnico dopo aver ringhiato in faccia a Stefano Gentile. Scrubb firma il +30 a poco più di un minuto e mezzo dalla fine: il Del Mauro è in delirio e Sacripanti lancia in campo Salvatore Parlato ed Antonino Sabatino. Avellino non lascia neanche le briciole nel finale: termina 87-59.

TERZO QUARTO - LaFayette e Ndoja rilanciano Bologna che recupera cinque punti. Rich risponde ed Avellino buca la retina dopo due minuti e mezzo di vuoto, Fesenko fa il resto: 48-30. Seghetti e company fischiano a senso unico, ma la Virtus non riesce a tornare in carreggiata, nonostante Slaughter: tripla di Filloy ed Avellino torna a +19 (51-32). E’ ancora Rich a far scappare la Sidigas: l’americano non perdona dall’area ed i punti di vantaggio, adesso, sono nuovamente 21. Il nuovo gap massimo dei lupi è firmato da Bruno Fitipaldo che realizza sulla sirena dei 24’’: 57-35 a 94’’ dall’ultimo intervallo. La Segafredo affida la sua replica a Ndoja e Lawson: controbreak di 0-6 per il 57-41. Si va così all’ultimo periodo.

SECONDO QUARTO - Super avvio di quarto per la Sidigas che con Fitipaldo, N’Diaye e una schiacciata di Wells manda in tilt Bologna che non va oltre due liberi di Aradori. Coach Ramagli chiama ancora time out (28 a 12). La difesa di Avellino resta un fattore, Wells segna il canestro del +18, Umeh sblocca la Virtus con due tiple di fila 3 (32 a 18). La partita della Sidigas non cambia piano, ottima difesa e attacchi ragionati, con il liberi di N’Diaye e Rich si torna sul +18 (36 a 18). Ogni attacco di Bologna è sudato, Lafayette trova la tripla del -15 e coach Ramagli suona la carica (36 a 21). Fesenko e Scrubb dicono che Avellino c’è e il vantaggio resta di quelli importanti nonostante il canestro di Gentile (42 a 23). Fesenko è uno schiacciasassi e la Virtus tocca il -21 (44 a 23). Gentile segna, Ndola sbaglia la tripla alla sirena e il secondo quarto si chiude 44 a 25.

PRIMO QUARTO - Due volte Alessandro Gentile e Slaughter, sei punti di fila di Fesenko con tripla di D’Ercole e la partita tra Avellino e Bologna entra subito nel vivo (9 a 6). Filloy e Rich bagnano la retina da tre, ma Ardarori e Gentile tengono Bologna in piedi (15 a 10). La Sidigas alza il ritmo sia in attacco che in difesa e coach Ramagli corre ai ripari con il primo time out della gara (17 a 10). La pausa non dà a Bologna la reazione sperata e la Scandone prova a prendere il largo con Rich e Fitipaldo che mettono a segno il +12. Non si segna più e il primo quarto si chiude 22 a 10 per i padroni di casa.

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Comment

scrive:

Siamo solo al termine del secondo tempo, quindi partita ancora aperta, ma finora, a tratti sembra di ammirare gli harlem globetrotters, piu’ che una squadra di provincia della LBA Italiana.