Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Il dopogara tra Nardò e Scandone

Scandone, De Gennaro guarda il bicchiere mezzo pieno: «Una delle nostre gare migliori. Ma l’approccio resta troppo soft...»

Il coach biancoverde prova a farsi coraggio dopo la sesta sconfitta di fila: «Abbiamo peccato di qualche ingenuità, subendo qualche uno contro uno di troppo e sbagliato qualche tiro aperto. Non posso che essere contento per l’impegno ed i miglioramenti che i ragazzi stanno mostrando»

Gianluca De Gennaro prova a non abbattersi nonostante l’ennesima sconfitta consecutiva della sua Scandone. Il tecnico biancoverde, pur censurando l’approccio al match del roster, guarda il bicchiere mezzo pieno e si concentra sulla prestazione globale di Avellino: «Abbiamo lottato fino alla fine - sottolinea il coach - ma dobbiamo migliorare nel tiro da tre e farci trovare pronti sin dall’inizio del match».

DI SEGUITO LE DICHIARAZIONI DI COACH GIANLUCA DE GENNARO - «Abbiamo giocato una delle migliori partite della stagione, il roster è stato totalmente coinvolto ed è riuscito a fare il suo. Abbiamo peccato di qualche ingenuità, subendo qualche uno contro uno di troppo e sbagliato qualche tiro aperto. Non posso che essere contento per l’impegno ed i miglioramenti che i ragazzi stanno mostrando».

L’APPROCCIO SOFT - «Il problema è mentale. Iniziamo sempre in maniera soft, ci ritroviamo a rincorrere pur crescendo durante l’arco della partita. La squadra fisicamente sta bene, tant’è che ha tenuto il ritmo degli avversari per tutto il resto del match. Nonostante la trasferta difficile ed il lungo viaggio in pullman affrontato oggi».

LA CRESCITA DELLA SQUADRA - «Tiriamo male da tre, dobbiamo stabilizzare anche questo fondamentale così come abbiamo fatto per i liberi. Non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi, hanno lottato sino all’ultimo minuto. Ma dobbiamo continuare a crescere».

TRE GARE IN SETTE GIORNI- «Ci attende una settimana importante, dobbiamo lavorare per arrivare nella miglior maniera a quello che è il triplo impegno che, a partire da domenica prossima, ci attende. Dobbiamo raccogliere il massimo dei punti possibili per muovere la classifica».

Leggi anche Puglia ancora amara: Nardo festeggia, Avellino alla sesta scoppola consecutiva

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.