Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

San Michele di Serino, il vice sindaco rinuncia alle indennità per dare un rifugio ai cani randagi

Il Vice-Sindaco del Comune di San Michele di Serino, Andrea Centrella, ha protocollato questa mattina la propria rinuncia alla indennità di carica al fine di contribuire alla realizzazione di un rifugio per i tanti cani randagi del paese.

A proposito, l’amministratore dichiara: «Vista l’attuale situazione di difficoltà, insostenibile, che il nostro Comune sta attraversando da diverso tempo per il crescere del fenomeno del randagismo, prima che succeda qualche tragedia o ritorsione verso i poveri cani che non hanno nessuna responsabilità, ho deciso di dare un segno tangibile e chiedo aiuto alle autorità competenti, agli altri amministratori, ai concittadini, agli imprenditori locali e alle associazioni presenti sul territorio affinché diano anche loro un contributo concreto per la realizzazione di un rifugio Comunale per cani abbandonati e randagi».

Giovanni Candela, segretario provinciale del Movimento Nazionale per la Sovranità, aggiunge: «Il gesto di Centrella, che ha da poco aderito al Partito, sia di esempio per rettitudine, sensibilità e generosità. Alle volte anche un piccolo gesto può fare la differenza, di certo segna ed evidenzia uno stile ed un contegno cui è doveroso tributare un plauso».

L’intera segreteria provinciale del MNS si congratula con il vice-sindaco Andrea Centrella.

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.