Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Il dopogara tra Scandone e Germani

«Quanti infortuni, quasi non ci credo. Posso solo ringraziare la squadra»: Vucinic conta i presenti

Il coach biancoverde: «Nella prima parte della gara eravamo ancora psicologicamente bloccati, poi abbiamo reagito e abbiamo meritato la vittoria. Aspettiamo i medici che ci dicano come sta Young, ma pensiamo anche a D’Ercole e Campani. Ora sotto con Brindisi, non ci fa paura»

Inquadrabili dal quinto al quindicesimo, poi è tornata la vera Sidigas, quella che i tifosi hanno imparato ad amare. Al termine della gara, coach Nenad Vucinic è contento di commentare il ritorno al successo dopo tre sconfitte consecutive. Peccato solo per gli infortuni di Luca Campani e Patric Young, quest’ultimo molto preoccupante.

DI SEGUITO LE DICHIARAZIONI DI COACH NENAD VUCINIC - «Sono molto contento per la vittoria in particolare per i giocatori e i tifosi. Da coach non mi sono mai trovato in una situazione di sfortuna simile e purtroppo questa sfortuna sta continuando. Ci tengo quindi a fare i complimenti alla squadra e ringraziare i tifosi che ci sono sempre vicini».

DAL -12 AL +12 - «Ricostruire la squadra non è un obiettivo semplice, la squadra ce la mette tutta. La fiducia non era al massimo e si è visto nel primo quarto. Poi è venuto fuori il cuore e l’abbiamo portata a casa meritatamente».

SI PENSA ALLE FINAL EIGHT - «E’ un peccato non essere passati ai play off di Champions League. Ora però dobbiamo pensare alle Final Eight e poi al campionato. Dobbiamo essere scaltri, giocare in maniera furba e metterci tanto cuore. Brindisi è un’ottima squadra, ma non ci preoccupa».

SITUAZIONE INFORTUNATI - «Questa è la prima volta dopo tanto tempo che giochiamo con 12 giocatori. Era la prima volta e speriamo che non sia l’ultima. Young avverte dolore al piede e non ci fa presagire nulla di buono. Probabilmente è un inforturnio importante, ma aspettiamo il verdetto medico. D’Ercole si è fatto male il dito ed effettuerà una radiografia. Campani ha avuto una botta e si è procurato un taglio profondo. Sia D’Ercole che Campani sono stati una parte fondamentale nella rimonta ed è stato un peccato perderli».

IL MOMENTO DI CAMPOGRANDE - «Quando un giocatore viene dalla Lega 2, deve effettuare un’ottima preseason per essere al top in campionato. Sfortunatamente, Campogrande non ha potuto effettuarla a causa dell’infortunio. Ma sta entrando negli schemi».

LA PATTITA DI HARPER - «E’ un giocatore di squadra e per la squadra. Gli abbiamo chiesto qualcosa di più e ce la sta dando».

LE CONDIZIONI DI NICHOLS E COSTELLO - «Nichols non sarà a Firenze, dovrà stare fermo altre due settimane. Costello deve sostenere un’operazione e penso che lo vedremo più».

Leggi anche Riecco il branco, la Sidigas ribalta Brescia e sorride di nuovo

Leggi anche «Al quarto fallo di Cunningham la nostra partita è finita»: Diana si lecca le ferite

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.