Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

L’emergenza

«Anche a casa ci si può allenare, e il nostro amato Avellino lo sta facendo»: parola di preparatore atletico

Il Prof. Di Mauro sta seguendo costantemente, tramite computer, il lavoro di tutti i tesserati che si stanno preparando individualmente all’eventuale ripresa del campionato: «A differenza della scorsa estate che siamo scesi in campo con poca preparazione, stavolta partiremo tutti dallo stesso livello, con la differenza che noi sappiamo come fare. Speriamo di vederci presto al “Partenio-Lombardi”»

Terza settimana lontani dal “Partenio-Lombardi”, ma l’Avellino di mister Eziolino Capuano continua ad allenarsi grazie al programma fisico-atletico preparato dal suo staff medico. E’ il preparatore atletico Giuseppe Di Mauro a spiegare come i calciatori si tengono impegnati in questo momento difficile per il Paese, impegnato a fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

LE DICHIARAZIONI DEL PREPARATORE ATLETICO DELL’AVELLINO GIUSEPPE DI MAURO - «Ci teniamo ad aggiornare i tifosi e metterli al corrente del percorso che stiamo facendo seguire ai nostri tesserati. Ci preme sapere che stiano bene in salute. Stiamo dando loro dei lavori compatibili con le restrizioni governative e l’impossibilità ad uscire di casa».

PROGRAMMA FISICO E ALIMENTARE PERSONALIZZATO - «Abbiamo creato un gruppo WhatsApp per dare consigli anche da casa e far vedere loro, tramite qualche video come potersi allenare al meglio con attrezzature casalinghe. Puntiamo agli esercizi a corpo libero e insieme allo staff medico abbiamo dato un programma alimentare riducendo molto l’apporto di carboidrati visto che le giornate sono più sedentarie e puntando di più all’aspetto proteico».

LA GESTIONE DEGLI ALLENAMENTI - «E’ mirata ad un discorso di forza a carico naturale dentro casa, in modo che, se riuscissimo a completare il campionato, dal punto di vista muscolare ci troviamo con una base importante di tono e di prevenzione. La più grande paura e la più grande difficoltà che troveremo alla ripresa sarà quello di un numero di partite nell’arco di un tempo breve perché si giocherà ogni tre giorni. E per chi è stato fermo potrebbe essere un problema».

IN CAMPO CON POCA PREPARAZIONE COME QUEST’ESTATE - «Volendo fare una battuta e spendere una lancia in favore dei nostri atleti, quest’estate abbiamo giocato contro squadre che avevano 60 allenamenti sulle gambe contro i nostri sei, almeno questa volta partiamo tutti dallo stesso livello».

MESSAGGIO AI TIFOSI - «Mando loro un abbraccio e un invito di stare a casa con la speranza di poterci vedere presto al “Partenio-Lombardi”».

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.