Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

La conferenza

«Non mi pento della scelta Graziani, con Bucaro per riprendere il ruolo da protagonista»: il diesse Musa guarda al futuro

Il direttore sportivo: «In queste situazioni sono sempre i tecnici a pagare, ma è fuori discussione che anche io ho delle responsabilità. Con il mister lavoreremo immediatamente per capire come correggere la rosa e come renderla competitiva. A fine anno faremo un bilancio globale»

Le critiche al tecnico Archimede Graziani sono andate a braccetto con quelle che la piazza ha rivolto al direttore sportivo della SSD Calcio Avellino Carlo Musa. E’ lui ad aver contribuito all’arrivo del tecnico ex Lanusei ed è giusto che si becchi i rimproveri della piazza. Ora però è necessario voltare pagina e il diesse biancoverde spera che quella ricaduta su Giovanni Bucaro sia la scelta giusta.

DI SEGUITO LE DICHIARAZIONI DEL DIRETTORE SPORTIVO CARLO MUSA - «Non è stato piacevole esonerare Archimede Graziani, ma dopo la sconfitta di domenica dovevamo lanciare un segnale forte alla squadra per far capire che serve un’inversione di tendenza. Paga il mister per tutti. Presentiamo il nuovo allenatore che torna qui dopo la sua esperienza da calciatore e da mister. Ci siamo trovati subito in sintonia e penso che possa dare tanto alla squadra e alla Piazza. Sono stati confermati i preparatori e lo staff medico, al fianco del mister ci sarà Daniele Cinelli. Siamo pronti a ricominciare convinti che possiamo recitare un ruolo da protagonisti per riportare l’Avellino nel calcio che merita».

IL MERCATO CHE COMINCERA’ PRESTO - «Chi è stato messo fuori dall’idea della società rimane fuori. Il mister ha visto la squadra allenarsi, ha visionato alcuni video. Io avevo idee di mercato che ora devo condividere con lui. E’ prematuro adesso annunciare, ci prendiamo qualche giorno per capire dove è necessario intervenire subito».

CHE MERCATO SARA’ - «Sarà un mercato per portare l’Avellino dove vogliamo. Miglioreremo la rosa e metteremo a disposizione del mister un gruppo idoneo. Serviranno giocatori importanti per questo contesto, non servono giocatori di Lega Pro o quant’altro. Prenderemo i calciatori che saranno più congeniali alla categoria e al mister».

LE RESPONSABILITA’ PERSONALI - «Ha pagato l’allenatore ma come ho già detto la colpa è di tutti. Ho le mie responsabilità e me le prendo. Sono pronto insieme alla società e al nuovo mister a cambiare l’indirizzo della stagione. Risceglierei Graziani perché in quel momento lo ritenevo la scelta giusta per quest’avventura. Non mi pento di quello che ho fatto e della squadra che abbiamo costruito».

GRAZIANI CATTIVO COMUNICATORE - «E’ il giorno di Bucaro, di Graziani abbiamo parlato e stop. Ora pensiamo solo al Budoni».

Leggi anche «Qui per portare l’Avellino nel calcio che conta»: la missione non impossibile di mister Bucaro

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Comment

Crotalo scrive:

il prossimo che non arriva a fine anno sei Tu.