Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Il dopogara tra Scandone e Trento

«Nei momenti clou le mani hanno tremato. Dispiaciuti»: la delusione di coach Buscaglia

Il coach avversario: «In due o tre situazioni potevamo scappare e non lo abbiamo fatto. Sconfitta che si paga a caro prezzo»

Ha poca voglia di parlare e lo fa solo per dovere. Coach Maurizio Buscaglia ha accarezzato l’idea di arrivare in finale di Coppa Italia. Alla fine, però, deve accettare il verdetto del campo. Ecco il suo scarno commento a fine gara.

DI SEGUITO LE DICHIARAZIONI DI COACH MAURIZIO BUSCAGLIA - «Siamo molto dispiaciuti perché la prestazione è stata migliore rispetto ai quarti. Non sono le palle perse che ci hanno punito ma le situazioni clou quando potevamo scappare e non lo abbiamo fatto. Ci sono piccoli episodi che, alla fine, ci hanno penalizzato. All’inizio abbiamo tirato molto male da tre, pero’ siamo rimasti sempre in partita. Peccato perché avremmo potuto sicuramente vincere».

LA PARTITA - «Sono rammaricato perché potevamo vincere e non lo abbiamo fatto. E’ una partita in cui abbiamo pagato a caro prezzo. Nell’analisi precisa mi dispiace come abbiamo perso. Se avessimo sfruttato due o tre situazioni».

Leggi anche La Sidigas si prende la finale di Coppa Italia, vittoria al cardiopalma contro Trento

Leggi anche «Voglio portare la Coppa in Irpinia»: Sacripanti ora ci crede

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.