Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

L’appuntamento

«Moscati vera eccellenza campana. Via la politica dalla Sanità, mai più un Governatore-commissario»: Sibilia elargisce doni e stoccate

Il Sottosegretario all’Interno ed il Movimento 5Stelle avellinese regalano giocattoli ai bambini della Pediatria della Città Ospedaliera: «Questa struttura è un esempio, vorremmo che il livello della sanità campana si alzasse». Poi recapita il "carbone" a De Luca: «Affidare la struttura commissariale in campo sanitario ad un politico è un conflitto di interessi che bisogna assolutamente evitare»

«Finalizziamo una delle nostre iniziative storiche, ovvero “Giocattoli in Movimento”. La città e l’Irpinia tutta si sono mobilitate per scambiare doni e giocattoli che, magari, sarebbero stati abbandonati e per rispolverare il nostro essere comunità. Lasciamo da parte la politica in senso stretto, come cittadini ci siamo sentiti in dovere di portare questi giocattoli, frutto dello scambio tra la comunità, ai bambini meno fortunati». Carlo Sibilia, sottosegretario all’Interno e principale riferimento del Movimento 5Stelle in Provincia, sbarca al Reparto Pediatria dell’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati per consegnare ai piccoli degenti i doni frutto dello "scambio" di giocattoli tra la cittadinanza avvenuto lo scorso 6 gennaio.

Una visita, quello del Movimento 5Stelle presso la Città Ospedaliera, che ha visto la presenza, oltre che della dirigenza del Moscati, anche di buona parte dell’ex Amministrazione: da Vincenzo Ciampi a Massimo Mingarelli, passando per Rita Sciscio, Donatella Buglione, Antonio Aquino e Lorenzo Ridente.

Sibilia, dribblando le domande relative alle prossime Amministrative e rilanciando la palla "avvelenata" al dem Giachetti («Il nostro sarebbe un governo razzista? Non credo, comunque, che il Pd riesca a riprendersi dalla batosta elettorale offendendo i propri avversari. Noi stiamo risollevando il Paese dalle macerie») tesse le lodi della struttura ospedaliera del capoluogo: «Abbiamo visitato un reparto che funziona molto bene e che rappresenta un ottimo esempio di sanità efficace. Il Moscati - osserva il sottosegretario - è in controtendenza rispetto allo stato, difficile, degli altri ospedali campani. Questa struttura offre alle famiglie irpine la possibilità di evitare una migrazione sanitaria per poter curare i propri figli. Anzi, la Città Ospedaliera ospita degenti di altre province e questo è un segnale molto importante».

Rispetto alla questione regionale, il deputato pentastellato rilancia l’azione del governo centrale: «Vorremmo che il livello della sanità campana si attestasse su quello della Città Ospedaliera di Avellino. Abbiamo stanziato, come governo nazionale, un po’ di soldini per ridurre le liste d’attesa. C’è un’inversione di tendenza riguardante la sanità. Prima si tagliava, ora il nostro governo elargisce fondi e l’ultima Finanziaria ne é la testimonianza.. Mi auguro che il Ministro della Sanità, Giulia Grillo, possa fare sempre di più per tappare i buchi nel sistema sanitario».

La vera stoccata è rivolta a Vincenzo De Luca, Governatore della Campania e commissario alla Sanità: «La politica deve uscire fuori dalla gestione sanitaria. Un medico può diventare primario o direttore sanitario solo per merito e non - sottolinea Sibilia - perché amico di un politico. Affidare la struttura commissariale in campo sanitario ad un politico è un conflitto di interessi che bisogna assolutamente evitare»

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Comment

troll scrive:

...comincia a sci’ fore tu pe primo, ca fai puro na certa figura ...
..ma che fa co sto cesto mmano?
..quatto pezze e dui ninnoli pe’ sci’ ncopp o giornale...?!?
Mah...stati nguaiati veramente

Comment

rocco scrive:

E questa sarebbe tutta la raccolta che avete fatto?

Comment

antonio scrive:

Sotto l’albero di Natale, a casa mia, c’era più roba.
Senza scuorno. Pur di far notizia si portano quattro "ciancianelle" il cui valore non sarà pari nemmeno al rinfresco che sicuramente il dott Percopo avrà offerto al divino Sibilia & company