Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Marco Staglianò

mask-image
contatta l'autore

Sito web:


Email:

direzione@orticalab.it

Altre info

I miei film preferiti sono "La Grande Guerra", "Il Marchese del Grillo", "Armata Brancaleone", tutte le opere di Kubrick e di Tarantino e naturalmente quelli di Totò e Charlie Chaplin. Umberto Eco è la mia divinità.

Cit: Odio gli indifferenti

Sono andato via e sono tornato. Ho studiato e lavorato in Irlanda ed in Svizzera, ho viaggiato per lavoro e per vita, ma ho deciso di tornare a casa. E’ qui che voglio crescere, da qui voglio veder partire i miei figli per fare esperienza ed è qui che li voglio vedere tornare, lavorare, vivere. Noi 30enni abbiamo ereditato un’Italia depredata, abbiamo il dovere di restituirne una migliore a chi verrà dopo di noi. Partendo dai luoghi che amiamo, dalla nostra terra. Per questo ho deciso di investire qui per costruire in Irpinia il mio futuro e quello di chi ha deciso di accompagnarmi in questa avventura. Perché se ci vuole coraggio per partire, ce ne vuole altrettanto, se non di più, per restare e giocare qui la partita. Già questo vi dice chi sono.
Non riesco ad immaginare la mia vita senza il giornalismo, anche perché è dall’infanzia che lo respiro grazie all’esempio di un maestro come Nacchettino Aurigemma. Era mio zio. Crescendo con lui, frequentando quotidianamente casa sua, leggendo i suoi pezzi sempre intrisi di luminosa intelligenza, ho imparato cos’è il giornalismo: comprendere per spiegare, oltrepassare l’ovvietà, semplificare senza banalizzare.
Rifuggo dal culto dell’oggettività perché credo che in ogni racconto sia insito il punto di vista di chi racconta: ritengo, piuttosto, che il senso più intimo di questa missione vada ricercato nella capacità di affermare le proprie idee, la propria lettura della realtà, mantenendo aperta la porta all’altrui punto di vista e distinguendo sempre e comunque i fatti dalle opinioni.
Cos’altro dire: qualcuno ha detto che io sono tutto ed il contrario di tutto. Mai definizione mi ha tanto lusingato.

Archivio autore

Il Popolarismo muore nel demitismo

Come al solito, Ciriaco De Mita non ha tradito le aspettative della vigilia. Nel concludere la convention del Pala Partenope, (...)