Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Palazzo di Città

La soddisfazione di Tomasone, l’imbarazzo di una maggioranza col fiatone: si ricomincia da 18? Certo che no...

Il "sì" all’Area Vasta (con il recupero di Poppa e Galluccio sul filo di lana) salva capre e cavoli, ma solo per qualche ora. Da oggi comincia la vera corsa, quella che porta al Bilancio: il traguardo, però, sembra irraggiungibile

«Sono molto soddisfatto, soprattutto per il dibattito che c’è stato in Aula. Anche gli interventi critici rispetto all’Area Vasta hanno avuto un taglio puramente costruttivo. Con l’approvazione della convenzione Avellino ha la possibilità di riacquistare una sua centralità nella programmazione e nel futuro di questo territorio. Il passaggio che si è consumato in Consiglio Comunale è il giusto riconoscimento ai sindaci del protocollo che hanno sempre creduto in quel che stavamo facendo e che hanno seguito, con competenza, i passi in avanti compiuto dall’Area Vasta».

Così l’Assessore all’Urbanistica, Ugo Tomasone, commenta l’approvazione della convenzione per l’ingresso di Avellino, quale soggetto capofila, nella piattaforma programmatica che tiene insieme altri 37 comuni della Provincia. Il “sì” dell’Aula arriva al termine di settimane passate sul filo del rasoio: dal ritardo della maggioranza nell’Assise di due settimane fa alla rincorsa per i voti favorevoli degli indecisi Poppa e Galluccio, senza dimenticare le due occasioni nelle quali il documento è stato ritirato dall’ordine del giorno per assenza dei voti necessari ad approvarlo.

Ora il percorso verso l’Accordo di Programma Quadro si fa più agevole. L’Area Vasta è più forte rispetto a ieri: «Non c’è ancora una tempistica definita per la concretizzazione dell’Apq. Al momento ci concentriamo sull’Agenda Digitale, andremo a Napoli a firmare l’impegno per il Fondo di Rotazione. Dopo questo step – continua il titolare all’Urbanistica - proseguiremo con i Tavoli Tematici, così come avevamo stabilito ed arrivare all’accordo con la Regione».

Tomasone, da par suo, è ottimista in merito al cammino (oggettivamente breve) che il protocollo ed i suoi progetti potranno fare fino al termine della consiliatura. «I diciotto voti sono un punto molto importante. – tira un sospiro di sollievo - Nel prossimo futuro vorremmo coinvolgere anche l’opposizione, così come sottolineato dal consigliere Ambrosone. È un punto di partenza importante».

A proposito di punto, resta quello politico. Così come quindici giorni fa, la maggioranza ha dovuto effettuare una corsa contro il tempo per riuscire a racimolare le teste necessarie per evitare il k.o. su un provvedimento oggettivamente di routine e senza rischi. Poppa e Galluccio, rispettivamente contrario ed indecisa fino all’ingresso in Aula, hanno fatto dietrofront garantendo la maggioranza qualificata necessaria a far passare il protocollo. Il capogruppo consiliare, Giuseppe Giacobbe, commenta così la ricomposizione delle fila: «Probabilmente il consigliere Poppa si è convinto che l’Area Vasta rappresenti un’opportunità per la nostra città e per la nostra comunità ed ha deciso di votare a favore. Stamattina si sono sciolti tutti i nodi, fino a venerdì il “no” del consigliere era netto, probabilmente ha capito l’importanza del passo che stavamo compiendo. È stato un ripensamento politico? – precisa Giacobbe - Se è inteso come riavvicinamento al partito, allora può esserci stato un ripensamento politico».

Ma, come qualche consigliere ha sottolineato durante l’Assise, c’è davvero poco da festeggiare. La maggioranza non si è ricostituita e non ha ritrovato un’architettura stabile. Lo dimostrano le evoluzioni di queste ultime ore, lo dimostrerà la corsa (questa sì disseminata di rischi) verso l’approvazione del Bilancio. Tra poche ore si ritorna in Aula, all’attenzione dei consiglieri tutti gli strumenti contabili preparatori a Consuntivo e Previsionale: Tari, Piano Finanziario 2017, Regolamento Contabile, rateizzazione delle imposte, modifiche allo Iuc. Siamo certi che non si ricomincerà da 18…

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.