Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

"La sfida delle aree interne", convegno a Caposele

Si terrà a Caposele domani, 7 dicembre 2018, un doppio confronto istituzionale, attraverso un convegno che vedrà affrontata la doppia tematica centrale per le politiche nelle Aree Interne, ossia con il turismo e la risorsa idrica.

L’evento è organizzato dal Forum Regionale dei Giovani, organismo istituito presso il consiglio regionale della Campania con il compito di semplificare i rapporti tra le giovani generazioni e le istituzioni, e dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, istituzione che da tempo guarda con grande attenzione allo sviluppo dei territori irpini, avente nella sua didattica molteplici percorsi di ricerca, azioni di conoscenza e prefigurazione di visioni e scenari di sviluppo e studi condotti sul campo finalizzati ad attivare processi di rigenerazione urbana e territoriale.

La prima parte dell’evento, dal titolo “Il Turismo nelle aree interne”, si terrà presso la sala convegni del Ristorante “L’angolo Verde”. A moderare la plenaria sarà il direttore del “Il Quotidiano del sud”, Gianni Festa. L’introduzione dei lavori sarà affidata al Presidente del Forum Regionale dei Giovani, Giuseppe Caruso. Seguiranno gli indirizzi di saluto del consigliere comunale delegato, Ernesto Donatiello, del Dirigente Scolastico dell’I.I.S.S. “F. De Sanctis”, Gerardo Cipriano, e del Presidente del Consorzio Servizi sociali Alta Irpinia e sindaco di Teora, Stefano Farina. Seguiranno gli interventi di merito del Coordinatore del Master ArInt, Francesco Rispoli, del consigliere del Touring Club Italiano, Giovanni Pandolfo, oltre alla presenza dell’Università della Basilica per trattare al meglio la tematica di Matera 2019 – Capitale Europea della Cultura, con Ina Macaione, e in ultimo verrà presentata una visione sulle prospettive del Mezzogiorno da parte del Presidente del Premio Sele D’Oro Mezzogiorno e sindaco di Oliveto Citra, Carmine Pignata.
Concluderanno i lavori i consiglieri regionali Maurizio Petracca ed Enzo Maraio, oltre che l’assessore regionale al turismo e alla promozione del territorio Corrado Matera.

“La prospettiva da cui guardare alle terre d’Irpinia è quella che le legge come un complesso sistema integrato, superando le logiche particolaristiche legate alle singole municipalità, per decodificarne la struttura insediativa, morfologica, geografica, ineludibile azione di conoscenza per orientare le direttrici da imprimere alla costruzione dell’Irpinia del futuro.
Una prospettiva necessariamente inter-scalare, capace di tenere insieme la grande e la piccola scala, ed interdisciplinare, che caratterizza l’ampio spettro di competenze da mettere in campo.”

Successivamente al primo momento di plenaria ci saranno le visite guidate presso il Santuario di San Gerardo Maiella e alle Sorgenti del Sele.

Nel pomeriggio, partendo dalla considerazione che l’Irpinia è il più grande bacino idrografico del Mezzogiorno, una terra in cui l’acqua non è solo una risorsa da valorizzare ma è origine, storia, cultura e considerando che le linee d’acqua che attraversano i territori irpini forniscono, infatti, una chiave di lettura delle ragioni insediative e dell’evoluzione storica dell’antropizzazione di questi luoghi, si terrà un secondo momento di plenaria dal titolo “Le Vie dell’acqua”. Esso costituirà una prima occasione, promossa dal Forum regionale dei Giovani - Campania e dal Master di II Livello “Architettura e Progetto per le Aree Interne. Ri_costruzione dei piccoli paesi” dell’Università degli Studi Federico II, per introdurre il tema di una possibile valorizzazione dei territori irpini a partire dalla geografia dei propri bacini fluviali, considerati come un vero e proprio bene culturale e come l’ossatura portante dell’intero sistema territoriale. All’introduzione di Giuseppe Caruso, Presidente del Forum Regionale dei Giovani, seguiranno i saluti del Sindaco di Caposele Lorenzo Melillo, del Direttore del Dipartimento di Architettura Mario Losasso e della Soprintendente Francesca Casule BEAP Salerno ed Avellino. Gli interventi in programma affronteranno da due punti di vista disciplinari diversi il tema dell’acqua come risorsa: Adelina Picone, Professore di Progettazione Architettonica ed Urbana del DiARC, presenterà una relazione dal titolo: “Forme della terra e forme del costruito: conoscere, dis-velare, valorizzare” e Ruggiero Maria Dellisanti, Geologo e Docente di geografia economica e turistica, proporrà un intervento dal titolo: “Il bacino idrografico del fiume Ofanto criticità e prospettive di crescita.”. Le conclusioni della giornata sono affidate a Rosa D’Amelio, Presidente del Consiglio Regionale della Campania.

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.