Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Il dopogara tra Scandone e Stella Rossa

«L’unica cosa da fare è lottare. In B possono succedere cose belle»: Ondo mengue parla già da leader

L’ala/guardia della Scandone, protagonista del successo contro Stella Azzurra, promette impegno e sacrificio: «Ce la possiamo giocare contro tutte, dobbiamo solo lavorare e recuperare il tempo perso. Ad Avellino una bellissima accoglienza, ma ero già preparato. Nel gruppo c’è la competizione giusta»

Nella prima vittoria del campionato Bruno Ondo mengue è stato sicuramente uno dei protagonisti indiscussi. Diciotto punti in 31 minuti di gioco, tanta intensità e tanto impegno per un ragazzo che può sicuramente dare un contributo importante alla salvezza della Scandone Avellino nel torneo di Serie B. Dopo il successo contro la Stella Azzurra è lui a presentarsi in sala stampa per un commento.

LE DICHIARAZIONI DEL CESTISTA BRUNO ONDO MENGUE - «Ci tenevo a fare bene contro la mia ex squadra. Ho giocato con la Stella Azzurra per 7 anni e quindi il desiderio di distinguermi era forte. Lo scorso anno a Fabriano mi sono infortunato e mi sono dovuto fermare. Ringrazio Livorno per avermi aiutato nella convalescenza e negli allenamenti. Ero in fase di recupero, ecco perché Avellino mi ha trovato libero. Ma quando mi ha chiamato ho accettato subito».

IL CALORE DELLA CITTA’ DI AVELLINO - «A Pisa ho la fortuna di avere un vicino di casa di Avellino e mi aveva avvertito che qui l’accoglienza sarebbe stata molto calorosa. La gente è disponibile e molto aperta. In altri posti succede raramente che la gente ti fermi per strada per salutarti o scambiare due chiacchiere, è molto piacevole».

LA SQUADRA - «Stiamo lavorando tanto, c’è molta competitività, c’è molta garra e speriamo di fare bene».

IN RITARDO DI CONDIZIONE - «Dobbiamo cercare di fare quel che abbiamo fatto a Scauri e contro Stella Azzurra. Dobbiamo lottare. In B, rispetto ad altri campionati, ce la possiamo giocare contro tutte. A livello personale credo di dover continuare a fare il mio gioco e fare tutto quello che mi chiede il coach. Questa è la cosa principale per vincere le partite».

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.