Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Il tavolo

Industria Italiana Autobus al Mise, se il 2018 è l’anno della svolta è bene che si cominci subito

Direzioni aziendali e Parti sociali convocate per le 15 di lunedì 8 gennaio. Temi principali da discutere: ristrutturazione dei siti industriali di Flumeri e Bologna, rientro in fabbrica dei lavoratori e socio finanziario al fianco della società. Il Governo pensa ad un Finmeccanica bis? Vedremo

Il timore di un ennesimo rinvio c’è stato ma, a quanto pare, è stato scongiurato. L’incontro previsto per lunedì 8 gennaio si celebrerà. Alle ore 15:00, il Ministero dello Sviluppo Economico è pronto ad aprire le porte ad Industria Italiana Autobus e ai segretari nazionali e provinciali di categoria che rappresentano i lavoratori. Sul tavolo della discussione il futuro produttivo dello stabilimento che ha sede presso il sito industriale ex Irisbus di Flumeri ed ex BredamenariniBus di Bologna.

L’amministratore delegato Stefano Del Rosso, nel corso della funzione religiosa celebrata lo scorso 27 dicembre a Flumeri ha garantito ai lavoratori presenti che le commesse in portafogli sono sufficienti a garantire la saturazione sia dell’impianto irpino che di quello emiliano. Resta da capire, e questo lo farà appunto al tavolo ministeriale, quali saranno le tappe che porteranno i due siti industriali a lavorare a pieno ritmo.

Due gli argomenti che stanno a cuore alle parti sociali irpine: ristrutturazione e rientro in fabbrica dei lavoratori. Chiederanno garanzie affinché vengano rispettati i tempi e, soprattutto, che tornino a lavoro le 300 unità. Magari anche con la possibilità di valutare la posizione di qualcuno che ha maturato gli anni necessari per andare in pensione e procedere ad effettuare nuove assunzioni. Al di là di questo aspetto è il tema lavoro quello che più sta a cuore ai sindacati. Se il 2018 deve essere l’anno della consacrazione di Industria Italiana Autobus che si parta immediatamente con il piede giusto con date certe e tutto messo nero su bianco.

Altro argomento che sarà discusso è quello relativo al socio finanziario che dovrà affiancare la Società. In passato sono circolati diversi nomi che poi alla fine si sono rivelati infondati. Secondo indiscrezioni, l’operazione che starebbe portando avanti il Governo è quella di convincere Finmeccanica a tornare sui suoi passi e continuare il percorso al fianco di Industria Italiana Autobus. Ma su un tema così delicato invece di lanciarsi in previsioni azzardate meglio lasciar parlare il tavolo.

Sarà sicuramente un incontro meno tribolato dei precedenti, non fosse altro perché la società ha lavorato bene riuscendo a riempire il proprio portafogli di commesse. La parti sociali andranno a Roma per lanciare una sfida alla società, quella di mettere Flumeri e Bologna nelle condizioni di lavorare nel giro di poco tempo e di permettere ai dipendenti di entrambi gli stabilimenti di realizzare finalmente il sogno chiamato Industria Italiana Autobus.

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.