Orticaland - Le rubriche di Ortica

Il riassunto della settimana

Il riassunto della settimana/67

  • Art Magazine

RIASSUNTO DELLA SETTIMANA

Al congresso delle “Famiglie” di Verona sono stati regalati vari gadget, tra cui un piccolo feto di gomma. Pare sia un sex toy per gli obiettori. Potrei fermarmi al fatto che la maggior parte dei fautori di questa giornata ha alle spalle divorzi, secondi o terzi matrimoni e qualche denuncia per sfruttamento della prostituzione minorile. Voglio andare oltre e trattarli da persone normali. Ma se volete sta famiglia tradizionale perchè non ve la fate senza cagare il cazzo agli altri? Pure a me da fastidio il tubetto di dentifricio spremuto dal mezzo, che faccio un congresso per la “”spremitura tradizionale”?

Theresa May e la Brexit. Il parlamento inglese le ha bocciato almeno una decina di proposte e pare che questa Brexit non s’ha da fare. Questo è il classico esempio di quando la propaganda populista si spinge così oltre da fagocitare persino chi l’ha fomentata. Un po’ come quelli che comprano un cucciolo di leone da tenere in casa e poi appena il cucciolo compie 18 anni sbrana il padrone. Ma non era meglio un criceto che all massimo ti cagava sulle tende?

Jean Willot era un professore francese. Si è suicidato lo scorso 14 marzo. La causa è stata una denuncia per maltrattamenti nei confronti di un alunno. L’alunno era seduto sulle scale, Jean chiede permesso, l’alunno non lo fa passare, Jean lo sposta per un braccio, l’alunno si graffia urtando uno scalino. Dopo l’accaduto, i genitori dell’alunno denunciano il professore per maltrattamenti. Il prof. non regge lo stress e decide di togliersi la vita. Tornando a quelli della famiglia tradizionale, a me pare che siano proprio loro ad aver distrutto alcuni punti saldi della nostra società, come ad esempio la scuola. Inutile dire che alla mia età se mancavi di rispetto al tuo professore, si riunivano immediatamente i tuoi genitori, i tuoi zii, i tuoi nonni e pure qualche parente dal Belgio. Finita la riunione, tutti ti pestavano, a turno inizialmente, poi tutti insieme per il gran finale. Certo, era un metodo eccessivo pure quello, però una via di mezzo si può trovare. Diciamo che a volte, un paio di mal rovesci sono più educativi di una Treccani.

Ciclone “Idai” in Mozanbico, vittime, migliaia di sfollati, colera e dissenteria. Se n’è parlato poco nei Tg perché sicuramente l’arresto di Corona meritava la precedenza, gli U2 ancora non hanno fatto una canzone in merito e di quelli che dicono “aiutiamoli a casa loro” ne sono partiti pochi.

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.