Orticaland - Le rubriche di Ortica

Il riassunto della settimana

Il riassunto della settimana/43

  • Art Magazine

NOBEL PER LA CHIMICA AD UNA DONNA, FRANCES ARNOLD

Insieme a due colleghi, ha utilizzato enzimi per produrre nuovi materiali e nuovi farmaci.

Detta così, pare interessante quanto una cimice che ronza sul lampadario in cucina.

In realtà, per arrivare al risultato finale, ha utilizzato un metodo interessantissimo.

Partiamo dal presupposto che per migliorare qualcosa bisogna evolverla. Diciamo che le evoluzioni sono fatte di miglioramenti o peggioramenti casuali. Proprio come un gratta e vinci, non basta vincere, dipende quanto vinci.

La nostra cara Frances ha utilizzato dei procedimenti che hanno accelerato le evoluzioni degli enzimi, così facendo ha potuto scartate le evoluzioni in negativo, selezionare quelle in positivo e andare alla successiva evoluzione.

In poche parole ha accelerato la sperimentazione, come se uno riuscisse a grattare 50 gratta e vinci al minuto, per poi non vincere niente e bestemmiare 1000 santi al secondo, oppure vincere migliaia di euro per potersi permettere cose lussuose come un cuoppo di castagne.

Cara Frances, complimenti.

Adesso ci tocca solo aspettare la sperimentazione delle evoluzioni veloci sull’uomo.

Se ti avanza un po’ di tempo, anche sulle castagne.

Fonte: Frances H. Arnold, George P. Smith e Gregory P. Winter hanno vinto il premio Nobel per la Chimica / Il Post

A CREMONA IL PRIMO SALAME LANCIATO NELLO SPAZIO

Potrei fermarmi qui e non aggiungere altro, invece questa faccenda merita di essere approfondita.

A Cremona il salame è un prodotto tipico, questo lancio doveva servire al marketing dell’insaccato.

Secondo loro.

Il lancio è stato curato nei minimi dettagli, dal calcolo dei venti all’aggiunta di sale per contrastare l’umidità della mesosfera, dal tagliere dove il salame era fissato alla scatola di polistirolo dove il salame era contenuto.

Anche l’atterraggio è andato bene, nessun ferito, i nostalgici di Gino Bramieri diranno che quando il salame è atterrato ha fatto "spek!".

Mo dico io, può mai essere genuino un salame che resiste allo spazio, che resiste alla mesosfera e alle correnti gravitazionali, che da piccolo diceva di voler fare l’astronauta e ci riesce, che atterra senza schiantarsi e diventare macinato.

Che magari dopo aver preso un virus alieno, prende vita e fonda il partito Salamini Premier.

Questa vicenda mi ha turbato molto.

Fonte: Primo salame lanciato nello spazio / ANSA

SVIZZERA, REFERENDUM SULLE CORNA DELLE MUCCHE

Tutto vero, non è una bufala.

Al 90% dei capi di bestiame svizzeri vengono amputate le corna per impedirgli di ferirsi tra loro.

Gli animalisti dicono che ormai la pratica è inutile.

Gli allevatori si difendono dicendo che i capi che si feriscono rappresentano una perdita per l’azienda, non solo,loro non lo dicono ma secondo me usano le corna pure per i vestiti da vichingo a carnevale.

Io però immagino ste povere vacche cornute e mazziate.
Prima l’umiliazione dell’amputazione, mo di nuovo la vergogna delle corna in bella vista.

Cari Svizzeri, noi in Italia abbiamo imparato una cosa: pure se tagli le corna, a volte si vedono lo stesso.

Fonte: Referendum animalista in Svizzera: «Le mucche devono avere le corna?» / Corriere della Sera

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.