Orticaland - Le rubriche di Ortica

Il riassunto della settimana

Il riassunto della settimana/10

  • Art Magazine

IL BIKE SHARING ABBANDONA L’ITALIA, TROPPI VANDALI.

Parliamo di Gobee, società cinese di bike sharing. Il bike sharing è quella cosa che tu prendi una bicicletta, vai a fare le tue commissioni e una volta finito la lasci dove vuoi, poi ne prendi un’altra e fai la stessa cosa. Costa poco ed è utile per non prendere la macchina, se non puoi comprarti una bici oppure se non sai dove mettere la bici. Molti gli atti vandalici, vedi bici rubate, rotte, buttate nei fiumi, parcheggiate creativamente, installate come opere d’arte sui lampioni, usate come stendi panni o come antenne per il digitale terrestre. A dirla tutta Gobee era presente solo in tre città italiane: Firenze, Roma e Torino. A questo punto gli abitanti delle altre città diranno: hai visto! non siamo solo noi a Napoli, Milano, Palermo o Verona. A dirla tutta la Gobee abbandonerà tutta Europa, troppi vandali anche in Francia e in Belgio. E qui qualcuno dirà: hai visto non siamo solo noi Italiani. Arriveremo al punto in cui Gebee abbandonerà la Terra e qualcuno dirà: hai visto! siamo soli nell’universo ma solo perché simm’ strunz’ e tutti ci schifano.

Non siamo riusciti ad avere cura delle biciclette, figuriamoci di Pantani.
Italiani: Ladri di biciclette dal 1948

Fonte: Il Corriere della Sera

TIRA PIU’ UN “NEGRO” SENZA BIGLIETTO CHE UNA TRUFFA DELL’ ENEL

Ennesima bufala su persona di colore, stavolta non aveva pagato il biglietto del treno. La bufala è stata condivisa per circa 70.000 volte, il comunicato di Trenitalia che la smentiva per 3.000 volte circa. Il danno è fatto. A metterla in giro il solito cacciatore di like e non il giustiziere della patria che molti hanno sognato. Che se pure fosse stato vero non capisco il problema, noi italiani non paghiamo milioni di cose, biglietti bus, canone rai, evasione in genere. Perché se lo fa uno di colore dovrebbe essere più grave? Poi ci sono quelli che: non sarà stato lui, ma sicuro qualcuno di colore non avrà pagato il biglietto. Certo, ma non quello nella foto. Quella è una persona mica un comodino, perché deve essere messo sui social alla berlina di tutti? Poi quando ci rubano il profilo fb ci sentiamo violentati nell’intimo virtuale.

Non ho visto tutte ste condivisioni sulla storia “bollette energia elettrica”. Vi spiego, l’Enel ha finalmente ottenuto la possibilità di recuperare i soldi persi dalle bollette non pagate, come? Facendole pagare in parte da altri utenti. Tradotto: se tu hai sempre pagato la luce, adesso dovrai pagare anche la luce di quelli che non l’hanno pagata. Lo hanno stabilito sia il Tar che il Consiglio di Stato. La cosa che mi irrita di più, oltre alla truffa in se per se, è che pochi ne parlano. Oggi, se non dici negro, assassino, pedofilia o Kekko dei modà, nessuno ti presta attenzione. Ma non siete stanchi di essere presi in giro? Non siete stanchi di quelli che che sbraitano solo perché si sentono spaesati? Siamo tutti spaesati. Il mondo è sempre più veloce, stargli dietro non è semplice per nessuno. Non so se ve ne siete resi conto, la politica non ha più argomenti. Li cerca in cose stupide e di bassa natura. Riempie vuoti con altri vuoti, giusto per fare un po’ di volume, come quando si mette la carta di giornale nelle borse esposte in vetrina, giusto per distrarci da quello che potremmo metterci dentro.

O la borsa o la vita…però pure la bolletta non scherza.

Fonte: The Post Internazionale

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.