Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Icam di Lauro, Pallini e Sportiello: struttura unica nel Mezzogiorno

Oggi abbiamo visitato l’Istituto a custodia attenuata per detenute madri di Lauro, una struttura penitenziaria che ospita, attualmente, 15 detenute-madri con 17 bambini per rinnovare il nostro impegno verso le persone che vivono uno stato di detenzione" - dichiarano Gilda Sportiello e Maria Pallini, deputate del Movimento 5 Stelle. "La struttura di Lauro, inaugurata tre anni fa, rappresenta l’unica del Mezzogiorno. I loro figli, tutti in età infantile o adolescenziale, sono inseriti nei programmi di scolarizzazione, previsti dalle istituzioni scolastiche del posto, e frequentano le scuole della zona" - continuano le due parlamentari pentastellate.

"A Lauro sono presenti anche volontari e associazioni impegnati in progetti per favorire l’interazione con l’esterno. Un aspetto importante delle attività che si svolgono all’interno della struttura riguarda l’attenzione rivolta ad evitare danni allo sviluppo psico-fisico e relazionale dei bambini ospitati. Da segnalare la presenza oggi, nell’ambito della visita, del rapper Lucariello, impegnato in alcuni programmi di tutela dei minori" - proseguono le due deputate.

"Nonostante la struttura di Lauro sia una realtà in cui la condizione carceraria è resa più compatibile con la dignità delle detenute, vi è bisogno di un forte sostegno da parte di tutte le istituzioni per un lavoro più sinergico che coinvolga anche i Comuni e le strutture scolastiche. Inoltre è necessario garantire una maggiore presenza sanitaria e medica. Dell’Icam di Lauro il M5S si è già interessato con i parlamentari componenti della Commissione parlamentare bicamerale per l’Infanzia e l’Adolescenza e con l’iniziativa del portavoce regionale Luigi Cirillo. Continueremo la nostra attività per migliorare le condizioni di vita di chi oggi sconta la propria pena nelle nostre strutture detentive" - concludono Sportiello e Pallini.

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.