Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

L’assemblea

Fratoianni chiude a De Luca e apre a De Magistris: «Con il primo nessun dialogo, il sindaco di Napoli è una personalità importante»

Il deputato di Sinistra Italiana interviene all’appuntamento avellinese organizzato dalla locale segreteria. «Con De Luca – afferma - porta chiusa e non si discute, non c’è alcuna possibilità di individuare relazioni». Discorso completamente diverso con De Magistris: «Con il sindaco di Napoli c’è, non da oggi, un rapporto importante. Se sarà in campo dovremo trovare convergenze»

Dura battaglia contro l’autonomia differenziata e porta chiusa al dialogo con il governatore Vincenzo De Luca in vista delle prossime regionali in Campania. Grande disponibilità, invece, a ragionare con il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, in presenza di una sua candidatura. Il deputato Nicola Fratoianni interviene all’assemblea di Sinistra Italiana, svoltasi questa sera a Vallone dei Lupi, ed indica la rotta dei progressisti.

«La sinistra – dice - non si è mai fermata, nemmeno dopo il pessimo risultato delle europee. Ci sono battaglie che vanno combattute anche se non ampliano il consenso elettorale. Una di queste riguarda l’immigrazione, viviamo una guerra sporca contro la solidarietà, con un rovesciamento clamoroso dei valori». E sottolinea: «Ci sono decine di questioni su cui si producono emergenze vere e non inventate. Come quelle che riguardano il lavoro. In questo paese è necessario continuare a battersi per tutti coloro che sono in una condizione di debolezza, siano stranieri o italiani. Senza un rapporto continuo con la società – ammonisce - non ha senso la politica e nemmeno la sinistra».

Dunque, bisogna battersi con forza contro l’autonomia differenziata cara alla Lega. «E’, di fatto, la secessione dei ricchi. Questo processo frantumerebbe l’unità del Paese, e non sul terreno retorico della Patria, ma su quello concretissimo dei diritti e dei servizi. A partire dalla sanità, ma anche sull’istruzione. Mi batterò contro questo processo che ad oggi si è perfino sviluppato in una dimensione opaca in Parlamento. E’ necessario che sappia ciò ci cui stiamo discutendo e impedisca il processo».

La proposta della Campania, poi, sarebbe irrilevante, «in linea con il personaggio De Luca, e da respingere».

Così come, parlando di regionali, va respinta ogni ipotesi di dialogo con lui: «Con De Luca – afferma Fratoianni - porta chiusa e non si discute, non c’è alcuna possibilità di individuare relazioni». Discorso completamente diverso con De Magistris: «Con il sindaco di Napoli c’è, non da oggi, un rapporto importante. – chiosa Fratoianni - Lo considero una personalità importante e, se lui fosse in campo, con lui dovremmo trovare elementi di convergenza».

Roberto Montefusco, segretario provinciale di Sinistra Italiana, sottolinea: «Abbiamo immaginato questa assemblea per costruire un momento largo di discussione su un Paese attraversato da una destra regressiva e pericolosa per la tenuta democratica. Che utilizza la vicenda dell’ immigrazione per nascondere politiche socialmente inique che colpiscono i ceti piu’ deboli, dalla autonoma differenziata alla Flat tax. Il punto - conclude - e’ ricostruire insediamento, cultura politica per la sinistra perche’ quella e’ l’ unica strada anche per costruire l’ alternativa alla Lega e Salvini».

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Comment

vito scrive:

a fra’ lo hai mai capito che il rovescio dei valori sei tu? (vedi sea whatch) e con lo 0,1 % di consenso vuoi costruire l’alternativa alla lega e salvini, secondo me sei partito con la testa. bell’esempio di parlamentare che sei, siedi ancora in parlamento e ti pagano anche , che italia, quelli come te, traditori della patria una volta venivano colpiti mortalmente, vergognati.

Comment

alberto scrive:

Ce ne faremo una ragione a rinunciare ai 27 voti di Fratoianni.......