Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Il sit in

El.Ital., nel giorno del concordato lavoratori in protesta contro il «pirata» Pugliese

Sit in pacifico davanti al tribunale di Avellino. Si attende di conoscere il destino dell’azienda di Pianodardine. I dipendenti non si fidano dell’amministratore delegato e aspettano solo il fallimento

«"Il pirata" vira sulla preda, saccheggia, distrugge e fugge con il malloppo scappando nella sua tana»: a scriverlo sono coloro che si sentono "saccheggiati", ovvero i lavoratori dell’El.Ital. di Pianodardine che, in mattinata, hanno manifestato all’ingresso del Tribunale di Avellino contro l’amministratore delegato dell’azienda Massimo Pugliese.

Sit in pacifico da parte dei lavoratori che rispondono alla sigla sindacale Ugl Metalmeccanici. Non hanno scelto un giorno qualunque per far sentire la propria voce. Oggi, infatti, scadono i termini di presentazione, da parte dell’amministratore delegato, del concordato preventivo, strumento che, se accettato dal giudice, potrebbe scogiurare il fallimento dell’azienda.

«Non sappiamo ancora se Pugliese abbia presentato qualcosa - hanno dichiarato i lavoratori - anche se, per noi, tutto ciò che dovesse portare al giudice vale zero. In questi anni non ha mai rispettato un impegno o un patto. Perché dovrebbe farlo in questa occasione. Non resta che il fallimento dell’azienda».

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Comment

Alessandro scrive:

Questo atteggiamento non mi sembra giusto. Pugliese ha mantenuto l’azienda dal 2005 ad oggi. Molti hanno raggiunto la pensione proprio grazie a lui. Le multinazionali blasonate li avevano scaricati tempo fa. Un po’ di onestà anche da parte dei sindacati non sarebbe male.