Aperitivo lungo in città, cenoni e feste dalla mezzanotte all’alba: e voi, che fate a Capodanno? La fine del 2019 sta arrivando e come sempre l’Irpinia indossa il suo vestito migliore per salutare il nuovo anno. Lasciamo andare tutto il vecchio, stringiamo forte gli occhi per conservare i ricordi belli e proiettiamoci in questa nuova avventura lunga 365 giorni. Ma facciamolo in grande: ci sarà la musica, la cucina eccellente e le bollicine, vi attendono fuochi d’artificio, brindisi, concerti e djset. Non resta che decidere per non farsi trovare impreparati, di sicuro però non ci sarà tempo per annoiarsi.

Cominciamo dalla “longa”, l’aperitivo che da mezzogiorno ci accompagna fino al momento di sedersi a tavola con amici e parenti. Tradizione avellinese ormai da qualche anno, c’è quella sempre molto movimentata dell’Ynot che vede alternarsi in consolle Gamino, Papa Lele, Dylan Iuliano e Francesco Leone, si passa al Mon’e per godere di ottimi vini e buon cibo in compagnia. Un lungo happy hour della Vigilia anche al Jigger Cocktail Bar di Corso Vittorio Emanuele con djset in sottofondo, anche da Patri Salumeria nel centro storico si fa l’aperipranzo, poco più giù - in Corso Umberto - cambiano gli odori e i sapori con l’aperitivo Mexicano di Antonio e la musica latina. E ancora si continua con l’Ultra Beat che ha scelto il djset di Luca Frisetti insieme a Daniele Damaso.

Passiamo al veglione, quello con tanti amici e ancora più pietanze: in provincia – all’Hotel Serino – c’è il Gran Galà 2020 che mette insieme Feudi di San Gregorio, Carmasciando e la cucina dell’Osteria Cappuccini, cenone anche nella magica atmosfera dell’Albergo Diffuso di Quaglietta a Calabritto nel ristorante Silarus. Si cena e si brinda al Solofra Palace Hotel con l’evento Hollywood Party Night. Il benvenuto al nuovo anno lo dà anche l’Osteria Brancaccio a Sorbo Serpico che delizierà i palati dall’entrée al dessert. Ad Avellino invece il Capodanno è firmato Hotel de la Ville, un grande classico per trascorrere una serata esclusiva e restare in città. Ma c’è anche la cucina del Gufo al centro storico con il live di Simone Pastore e gli auguri di mezzanotte. Squadra che vince non si cambia per il Civico 12 - nel cuore del Capoluogo - con un menù di mare e di terra e la musica di Andrea Ficca e Simone Vignola. La proposta del Grand Hotel Irpinia è invece Casino Royale con cena spettacolo tra il piano show di Ciro di Roma e la musica revival del dj Francesco Ricca. Proposta ricercata quella del Marennà, il rinnovato ristorante dei Feudi - guidato dallo chef Roberto Allocca - che organizza una notte di San Silvestro all’insegna delle eccellenze con una degustazione dei più grandi vini prodotti dalla cantina.

Conto alla rovescia e siamo già con un piede nel 2020, il momento più atteso e liberatorio. Quindi largo a trenini, momenti scatenati e ancora altri brindisi che guardano al futuro.

Nell’ultima folle notte del 2019 si balla al Tilt!: situazione semplice e massiva, ingresso gratuito con il djset di Joe Clemente & #LaNegra (Ritastella), happy music, trap, indie, reggaeton e cantata finale, si regalano sparacoriandoli e fischietti. E si va avanti fino a tardi, ma non troppo, perché il 1 gennaio le porte del locale sono aperte per il primo concerto del nuovo anno in collaborazione con Godot, Fitz e Caos parte la rassegna M. I. M. A. Musica In Movimento Avellino, con il live dei Jennifer Gentle e i dj set di Tongue Records e dei Calypso Boys.

Si balla al Meet di Atripalda, sul palco per la prima volta si esibirà l’ astro nascente Yasmin Corrado, tutto live. A seguire, fino all’ alba, in consolle arrivano Davide Russo e Luca Preziosi con la loro disco music. Capodanno NadaMas invece al 35Millimetri con il live show di live show
Tony Trumpet e si continua con gli amici di sempre: da Dario De Angelis a Nicola Martorano, fino a Si.da.Soul e Rdrb2bDario. Da mezzanotte all’alba si aprono le porte della discoteca sia per l’Hotel Serino - con il Dj del popolo Vinyl Gianpy - che per il Grand Hotel Irpinia, dove si continua a brindare con i dj Alberto Limone, AnRì, Laura D’agostino e Alessandro Fontana.

Per chi invece non ama chiudersi nei locali, c’è la lunga notte del concerto avellinese, nel centro storico – in Piazza Amendola – si esibiranno gli Spaghetti Style. Musica live anche nel dehor del Jigger, al Corso, con i ThreeSone. Per chi invece ha voglia di muoversi e di abbracciare il 2020 in compagnia sotto le stelle, ci si ritrova tutti sotto al palco, al resto pensa la Lumanera che si esibirà dal vivo a Forino trascinandoci in un vortice di danze e suoni. Continua il Christmas Wine Fest a Taurasi con il coinvolgente Capodanno d’Italia tra spettacoli pirotecnici, musica, intrattenimento e buon vino nel cortile del Castello.

I coraggiosissimi che lasceranno la nostra provincia per spostarsi in Campania troveranno in Piazza Amendola Irene Grandi e i Negrita, musica ed allegria in mezzo alle Luci d’Artista di Salerno. Il 2020 di Napoli invece comincia dalle 21.30 in Piazza Plebiscito con il concertone condotto dalle tre voci di Radio Kiss Kiss, Max Giannini, Maria Silvia Malvone e Max Vitale. Ad aprire l’evento l’esibizione di quattro talentuosi ragazzi napoletani della “Camp Academy”: Patrik Rubino, Carlo Campanile, Federica Mendil e Giorgia Pedroni. Sul palco Andrea Radice, ex pizzaiolo napoletano che ha preso parte con successo all’edizione 2017 di X Factor. Poi sarà la volta del neonato gruppo “Ciro & The Bretella Brothers”, fondato da Ciro Limatola, ex speaker per radio Kiss Kiss. Il concerto proseguirà con la presentazione in anteprima di “Nanà”, nuovo brano scritto da Renato Zero e cantato per la prima volta in pubblico da Franco Ricciardi, Andrea Sannino e Sal Da Vinci, che ne è anche compositore assieme a Maurizio Fabrizio. Sarà poi il momento dei rapper con Rocco Hunt e Ivan Granatino, insieme a Stefano Bollani, Daniele Silvestri e Livio Cori. Ospite d’eccezione Amii Stewart, che accoglierà la mezzanotte al ritmo della dance degli Anni 70. Sul lungomare invece ci saranno varie postazioni di musica dal vivo che suoneranno fino all’alba.

Non resta che augurarci fin da ora una grandiosa fine e uno straordinario inizio!