Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

«Diversamente abile ma da sempre impegnato per la mia città»: la lettera di Giovanni Esposito

Giovanni Esposito in qualità di cittadino diversamente abile ringrazia la città di Avellino che lo ha sempre sostenuto nelle pubbliche battaglie affrontate in favore di chi come lui vive una disabilita, sette anni di impegno gratuito profuso e diffuso nella mia città per la mia gente, ammetto di avere un carattere forte scaturito dal fatto che ho dovuto affrontare parecchie sofferenze sulla mia pelle come tanti, come tutti ho a volte commesso errori ma sbagliare è umano perseverare è diabolico come spesso molti fanno.

Sono volontario a tutt’oggi di associazioni che hanno riposto stima e fiducia in me pesandomi, riscontrando in me capacità e umiltà. Mi dispiace per chi mi ha allontanano giudicando la mia persona, ma anche io sono umano forse un po di più visibile agli occhi della gente, ringrazio i diversamente abili della città che anche se spesso non li noto perché vado sempre di fretta non mi fanno mai mancare il loro sorriso e la loro fiducia. Vado avanti nel mio operato con garbo istituzionale e con la massima trasparenza insieme a tanti amici che hanno con delicatezza e disinteressatamente la mia giusta causa.

Solo chi vive una grave disabilità la può capire, il resto e libera interpretazione che non porta da nessuna parte. Ho incontrato tante associazioni che mi hanno accolto e hanno condiviso il mio operato, li ringrazio tutti. In passato ho fatto parte di alcune associazioni che ormai fanno parte dei miei ricordi più intensi alle quali non ho mai chiesto di rientrare capendo alcuni errori né tantomeno ho chiesto oggi questo, sono e resto fuori ma nessuno può impedirmi di non vivere altre esperienze soprattutto in ambienti dove sono incluse persone che vivono uno svantaggio come me.

Grazie Avellino da un uomo che è nato e ama vivere intensamente e con grande onore la sua città, alle accuse che spesso mi vengono attribuite rispondo con i fatti. Permettetemi di ringraziare il sindaco della città, una persona perbene e onesta che ama la sua città e che ogni volta non ha paura di salutarmi e io lo ringrazio della stima che ha di me da sette anni al quale ripongo la mia fiducia nel suo operato col quale spesso ci confrontiamo.

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.