Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Palazzo di Città

Divergenze a 5 Stelle sul Consuntivo: Ciampi prova a riscrivere il Bilancio, il livello nazionale vorrebbe stanare tutti in Aula

Il Sindaco ed il suo Assessore alle Finanze, Gianluca Forgione, guardano alla possibile rettifica dello strumento contabile: decisivo, in questo senso, l’incontro di lunedì con il Prefetto Tirone. Ma parte della deputazione chiede lo scontro. Il Centrosinistra prova a ritrovarsi: martedì vertice con Pizza

Vincenzo Ciampi e Gianluca Forgione, rispettivamente Sindaco di Avellino ed Assessore (in pectore) alle Finanze vorrebbero rettificare il Consuntivo 2017 approvato dalla Giunta Foti ma bocciato dal Collegio dei Revisori dei Conti. L’indiscrezione è sempre più insistente ma ha già trovato alcune importanti conferme. Probabile che il primo cittadino del capoluogo parli di questa opzione proprio con Maria Tirone, Prefetto di Avellino. Lunedì, infatti, Ciampi incontrerà la numero uno di Palazzo del Governo per fare il punto sulla questione Bilancio e per valutare l’esistenza di tempistiche sufficienti per la ridefinizione dello strumento contabile, partendo dalle critiche e dalle osservazioni dell’organo di revisione.

Un’eventualità che, oltre ad avere trovato (proprio dalle nostre colonne) la ferma opposizione di Dino Preziosi, non sarebbe totalmente gradita dal livello nazionale del Movimento 5Stelle. Così come accaduto per la composizione della Giunta (per la quale, nonostante le prime aperture di Ciampi al Fronte del Cambiamento, si va verso un monocolore giallo), parte della deputazione pentastellata vorrebbe "stanare" Centrosinistra ed ex alleati portando in Aula il Consuntivo della discordia, chiamandoli in Assise a prendere posizione sul documento contabile. Il che, oltre a commissariare il Bilancio, potrebbe portare anche alla fine della consiliatura.

Intanto qualcosa si muove anche nel Centrosinistra. Nello Pizza ha chiamato i riferimenti della sua coalizione a rapporto per martedì. All’ordine del giorno del vertice la questione Presidenza del Consiglio Comunale e, ovviamente, la grana Consuntivo. La volontà del grande sconfitto del 24 giugno è quella, rispetto al primo punto, di non portare nessun nome in Aula soprattutto dopo le numerose candidature arrivate dal suo fronte. Sarebbe più indicato, secondo Pizza, andare a trovare una quadra in Aula per eleggere un Presidente del Consiglio Comunale condiviso, o quasi, da tutti.

Sul Bilancio il sentimento che filtra è quello del buonsenso. Il Centrosinistra attende la mossa di Ciampi e potrebbe, nel caso, tendere una mano qualora il documento contabile dovesse essere rettificato. Non c’è, per ora, nessuna voglia di tornare a casa.

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.