Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Conciatori solofrani, Mario Fulvio De Maio raccoglie l’eredità del fratello scomparso: eletto presidente all’unanimità

Si è tenuta ieri a Solofra l’assemblea delle aziende conciarie aderenti a Confindustria Avellino. All’ordine del giorno il rinnovo delle cariche sociali. L’assemblea è stata convocata dal Presidente di Confindustria Avellino, a seguito della prematura scomparsa alcuni mesi fa, del Presidente della Sezione conciatori il compianto Michele De Maio.

Dopo le formalità di rito, il Presidente di Confindustria Avellino Giuseppe BRUNO, ha voluto ricordare l’impegno e l’attenzione verso i giovani di Michele De Maio che ha svolto il suo incarico con dedizione ed equilibrio. Ha poi sottolineato che la presenza del polo conciario di Solofra con la sua storia e le sue tradizioni rappresenta una parte importante del contesto economico ed imprenditoriale della nostra Provincia. Ha quindi illustrato i progetti e le iniziative portate avanti da Confindustria Avellino, ponendo l’accento sull’evento di partenariato industriale a livello nazionale CONNEXT che si svolgerà a Milano il 7 ed 8 febbraio 2018.

A seguito delle procedure di elezione, è stato eletto all’unanimità il sig. Mario Fulvio De Maio, (Conceria DMD) che ha inteso raccogliere con questo incarico l’eredità del fratello e completare il percorso avviato.

Nelle sue linee programmatiche è stato posto l’accento sulle questioni ambientali che coinvolgono il territorio e sulla sostenibilità dalle produzioni, ribadendo la necessità di ricostruire una nuova immagine di Solofra, legata all’eccellenza delle sue aziende e delle sue produzioni e non più ad emergenze in campo ambientale. Ha poi assicurato che saranno effettuati interventi per sollecitare l’attivazione delle misure previste nelle aree di crisi complessa in cui ricade Solofra, perché possono costituire una forte spinta allo sviluppo. Ha infine lanciato un appello ai colleghi conciatori per rafforzare il ruolo dell’associazione in termini di partecipazione e rappresentanza, con l’appoggio di Confindustria Avellino, rinnovando il senso di orgoglio di’appartenenza all’associazione.

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.