Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

La conferenza

«Concentrazione ed intensità al PalaTrento così come ai Playoff»: Sacripanti non fa calcoli, ma vuole i due punti

Il coach biancoverde presenta l’ultima gara della regular season, quella contro la Dolomiti Energia: «Hanno la miglior difesa del campionato ed un roster duttile, per vincere dovremo essere aggressivi». Sulla possibile avversaria ai quarti: «Non ci penso e non lo so. Trento, Sassari e Reggio Emilia sono dei clienti scomodissimi»

Ultima conferenza della stagione regolare per Pino Sacripanti. Il coach della Sidigas presenta la sfida del PalaTrento contro la Dolomiti Energia di coach Maurizio Buscaglia: una gara che poco conta ai fini della classifica dei lupi, ormai già sicuri del terzo posto, ma che segnerà la posizione in griglia dell’Aquila. Quella di domenica potrebbe essere un gustoso antipasto dei quarti di finale: Trento ed Avellino potrebbero rincontrarsi anche sabato 13. A sciogliere i nodi ci penserà l’ultima sirena finale del campionato: sul punto Sacripanti non fa calcoli ed aspetta. Prima, però, vuole chiudere la stagione nella maniera migliore possibile.

DI SEGUITO LE DICHIARAZIONI DI COACH PINO SACRIPANTI - «Affronteremo una squadra che ha fatto registrare il miglior girone di ritorno del campionato, che ha cambiato più volte faccia senza perdere a sua identità. Hanno la miglior difesa del campionato sia per le qualità dell’allenatore, che fa di questa fase un punto di forza, sia per il valore dei propri giocatori duttili e forti fisicamente. Possono fare continui cambi sistematici, un problema per chi attacca. Non possiamo sfruttare Fesenko, quindi dobbiamo aprire il campo, mettere palla a terra senza, però, evitare di mettere il pallone in post. Noi partiamo dal terzo posto, per loro questa partita vale un accoppiamento che, però, tutti scopriremo solo al termine dell’ultima giornata. Questa partita serve a mantenere alto lo spirito di competitività e di intensità».

TRENTO - «La loro prestazione sarà legata al grado di bontà della nostra partita. Dovremo essere attenti e concreti. Sono riusciti a superare le difficoltà: il lavoro di Buscaglia e Trainotti si vede, è importante ed è un bell’esempio nel basket italiano».

LE CONDIZIONI DI FESENKO - «Speriamo di averlo martedì almeno per una parte di allenamento. Ora sta lavorando ancora in regime differenziato. Io speravo di poterlo utilizzare già domenica, per fargli assaporare il campo e aiutarlo a recuperare il ritmo gara. Non siamo ancora a questo punto: servono almeno altri 4-5 giorni».

JONES IN DUBBIO? - «Ieri non si è allenato. Ha avuto dei piccoli problemi alla schiena. È passato da un carico di lavoro nullo ad uno pesante, crediamo non sia nulla di importante».

LE ROTAZIONI – «Domani capiremo chi lasciare fuori. Il risultato di domani sarà importante, ma faremo alcune prove tecnico-tattiche, ottimizzando le rotazioni. Per battere Trento ci vuole tanta aggressività».

I PLAYOFF – «Non so chi non vorrei evitare, oggettivamente. Mi sembra che ci sia stata una Trento che ha consolidato quanto fatto e con l’arrivo di Shields ha confermato la sua solidità. È una squadra che è in fiducia, potrebbe darci fastidio. Sassari la conosciamo, è una squadra che ambisce a vincere lo scudetto. Con i sardi ci accoppiamo meglio, ma sono degli avversari temibili. Reggio Emilia ha aggiunto Julian Wright, uno dei migliori lunghi della scorsa stagione, senza rinunciare a nessuno. Menetti ha giocatori che hanno grande esperienza nei Playoff, in gara secca può far male a chiunque. Si è parlato di un abbassamento del livello del campionato, ma ci siamo rinforzati tutti qualcuno ha addirittura rivoluzionato la squadra. Alla post season parteciperanno squadre di massimo livello. Si rimetterà tutto in discussione, gli innesti fatti durante il campionato saranno decisivi».

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.