Orticaland - Le rubriche di Ortica

Trip & Trap

Campania Stories 2015: la cavalcata dei vini irpini

  • Art Magazine
  • Art Magazine
  • Art Magazine
  • Art Magazine
  • Thumb
  • Thumb
  • Thumb
  • Thumb

Quest’anno i rossi e i bianchi giocano insieme: è l’edizione 2015 di Campania Stories, la rassegna enologica a cura di Miriade&Partners che presenta le anteprime dei vini campani.

E’ iniziata il 2 Marzo e proseguirà fino al 9 con un format tutto nuovo: due tappe unitarie specifiche dedicate ai vini rossi ( prima tappa) ed ai vini bianchi ( seconda tappa).
In questa edizione è stata abolita la provenienza territoriale dei vini per permettere alla stampa un assaggio più strutturato e completo.
E sono tanti i giornalisti della stampa straniera che stanno visitando gli stand delle tante cantine presenti: una manifestazione molto partecipata che si svolge in due cornici d’eccellenza: L’Hotel Parker di Napoli ( fino al 5 Marzo) e l’Hotel De La Ville di Avellino( fino al 9)

L’Irpinia, neanche a dirlo, la fa da padrona e non potrebbe essere altrimenti per le sue meravigliose storie d’eccellenza di cantine, grandi e piccole, che raccontano un territorio unico.

Ma come è stata l’annata 2014?

Dal sito di campaniastories.com apprendiamo che è stata un’annata quantitativamente scarsa con un periodo climatico alquanto atipico, dal quale, però, le zone del Centro Sud sono uscite meno devastate.

L’Irpinia non intende farsi intimidire e si presenta con ben 45 etichette:
Antichi Coloni, Antico Castello, Bellaria, Borgodangelo, Caggiano Antonio, Cantina dei Monaci, Cantina del Barone, Cantine dell’Angelo, Colli di Castelfranci, Colli di Lapio, Contrada Michele, Contrade di Taurasi, Di Marzo Cantine, Di Prisco, Donnachiara, Famiglietti, Feudi di San Gregorio, Ferrara Benito, Guastaferro, I Capitani, Il Cancelliere, I Favati, La Marca, La Molara, Le Ormere, Le Otto Terre, Montesole, Perillo, Petilia, Picariello Ciro, Pietracupa, Rocca del Principe, SanPaolo, Tecce Luigi, Tenuta Cavalier Pepe, Tenuta Sarno, Tenuta Scuotto, Terre del Vescovo, Torricino, Traerte, Urciuolo, Vesevo, Vigne Guadagno, Villa Diamante, Villa Raiano

Ogni bicchiere avrà qualcosa di personale ed intimo da raccontare all’assaggiatore che si perderà nei toni dei rossi e dei bianchi, ed ogni assaggio lascerà un ricordo speciale del nostro Sud ed anche dell’Irpinia; un ricordo da raccontare e tramandare a chi ancora non ci conosce.

Tips: Quota di partecipazione: € 20,00
Soci Ais (partner della rassegna): € 15,00
Prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti
Tel. +39 329 9606793

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.