Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

L’incontro

Bonifica Isochimica: approvato il progetto definitivo in conferenza dei servizi

La soddisfazione di Foti e dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Avellino, Augusto Penna: «Con l’approvazione del progetto di bonifica e con le rassicurazioni ricevute dal Presidente De Luca e dallo stesso Governo sui fondi necessari all’intervento, siamo finalmente pronti ad accelerare sulla soluzione»

Si è svolta a Palazzo di Città una Conferenza dei servizi con le autorità competenti, tra cui Arpac e Asl, nella quale è stato dato parere favorevole al progetto di bonifica definitivo dell’ex Isochimica. Un altro passo in avanti che segna la fine di un calvario durato troppi anni. L’Amministrazione comunale, come da accordi assunti con la Regione, ha tenuto fede agli impegni relativamente alla predisposizione degli elaborati progettuali.

La bonifica dell’area dell’ex Isochimica resta un obbiettivo prioritario dell’Amministrazione Foti che, fin dall’inizio del suo mandato, si è impegnata portando avanti gli appositi interventi di messa in sicurezza e nello stesso tempo provvedendo alle analisi delle fibre di amianto aerodisperse con il prezioso coinvolgimento dell’Istituto Superiore di Sanità.

«Con l’approvazione del progetto di bonifica e con le rassicurazioni ricevute dal Presidente De Luca e dallo stesso Governo sui fondi necessari all’intervento, siamo finalmente pronti ad accelerare sulla soluzione che porterà alla rimozione delle strutture e dei rifiuti superficiali che insistono da trent’anni nell’area dell’ex Isochimica» ha dichiarato l’Assessore all’Ambiente del Comune di Avellino, Augusto Penna. «L’Amministrazione Comunale - ha proseguito Penna - con l’aiuto di Governo e Regione che stanno per stanziare i finanziamenti necessari, continuerà ad impegnarsi per portare avanti, quale soggetto attuatore, tutte le operazioni necessarie alla conclusione degli interventi di bonifica».

Le varie fasi del progetto di rimozione strutture e il piano per la rimozione dei rifiuti superficiali furono illustrate, come si ricorderà, dall’arch. Michelangelo Sullo, lo scorso mese di aprile. Il progetto di bonifica, che prevede un intervento finanziato per 12.279.528,12 di euro, riguarderà la rimozione di cubi, rifiuti ed impianti nell’area dell’ex opificio di Pianodardine.

«Dopo trent’anni – ha dichiarato soddisfatto il Sindaco Paolo Foti – abbiamo dato una prima concreta risposta con questo progetto di bonifica dell’ex Isochimica di oltre 12 milioni di euro. Questo è uno degli interventi più importanti del dopo terremoto in città. Puntiamo ora, con la collaborazione di Governo e Regione, a proseguire con rapidità sulle procedure che dovranno portare all’apertura del cantiere già entro la fine dell’anno, come auspicato anche dal Presidente De Luca. La bonifica dell’Isochimica rappresenterà l’atto di riparazione contro un crimine perpetrato ai danni dell’ambiente, della salute, contro chi è morto e contro chi si porta dietro da anni le patologie legate all’amianto».

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Comment

Luigi scrive:

ma cosa scrivette "Un altro passo in avanti che segna la fine di un calvario durato troppi anni" siamo parlando della giunta Foti, tra 2 anni non si sarà mossa una pietra, anzi una fibra.

Comment

Andrea scrive:

poi non dimenticare di Penna, colui che in 20 gg ha spostato il terminal degli autobus da piazza Kennedy

Comment

pasquale scrive:

Questa città è piena di professori di Mandolino pronti a salire in cattedra. Vorrei ricordare ai tanti professori che dal 2013 nell’area dell’isochimica sono stati effettuati tre interventi di messa in sicurezza, cinque monitoraggi, è in corso il piano di caratterizzazione (naturalmente do per acquisito che i predetti professori sappiano a menadito a cosa serve e perchè si fa), ed è in corso di pubblicazione il bando per la rimozione dei silos. Il pensiero critico è il sale della democrazia ma quando sfocia nella critica "a prescindere" fine a se stessa che dio ce ne scampi.

Comment

pippo scrive:

Pasquale Pasquale cosa dici mai, torna a dormire, con qualche amico indefendibile.

Comment

S_Moderato scrive:

@pippu #maquanteminchiatescrivi
Esequie.

Comment

pasquale scrive:

Caro Pippo, cosa vuol dire torna a dormire? E se foste voi a dovervi svegliare?
In questo caso non si tratta di difendere assolutamente nessuno. E proprio questa la cifra identificativa dell’ottusità. Piuttosto che entrare nel merito e valutare caso per caso si assumono posizioni preconcette a seconda se si è contro o a favore dell’amministrazioni. Caro Pippo io questi amministratori non li ho votati nè li voterò. Ed il mio voto non è andato nemmeno ai 10 anni di amministrazione Galasso. L’unico sindaco che ha avuto il mio voto è stato Di Nunno, e ne sono orgoglioso. Tuttavia, caro Pippo, accendete il cervello e valutate nel merito le cose se volete essere credibili nelle osservazioni.
Saluti
Topolino