Approfondimenti

Costi elevati, servizio scadente, impianti al palo. Rifiuti, 4 anni dopo la riforma resta sulla carta
L’approfondimento

Costi elevati, servizio scadente, impianti al palo. Rifiuti, 4 anni dopo la riforma resta sulla carta

A fronte di una performance migliorata sulla raccolta differenziata, l’Irpinia è lontana anni luce dagli obiettivi fissati dalla legge del 2016. Nulla di fatto sulla nuova gestione, è guerra sul biodigestore e i cittadini continuano a pagare il doppio per la necessità di trasferire l’umido al Nord

Dalla tragedia di Acqualonga al crollo del ponte Morandi di Genova: 83 cadaveri senza ancora giustizia che hanno cambiato la storia di Autostrade e dell'Italia
L’APPROFONDIMENTO

Dalla tragedia di Acqualonga al crollo del ponte Morandi di Genova: 83 cadaveri senza ancora giustizia che hanno cambiato la storia di Autostrade e dell’Italia

28 luglio 2013-14 agosto 2018, due date che hanno provocato morte ed hanno messo in luce tutta la fragilità delle strade italiane. Due ferite che non si rimargineranno mai fino al giorno in cui vittime e parenti non avranno il conforto della giustizia. In questo speciale le tappe salienti del dramma vissuto in Irpinia, con le testimonianze e il processo, poi quello successivo in Liguria con tutto ciò che è cambiato sulla rete autostradale tra ispezioni, sequestri e revoca di concessioni

Questa estate vado in montagna. Ecco come la pandemia trasformerà le nostre vacanze, all'insegna di una rinnovata voglia di ruralità
L’approfondimento

Questa estate vado in montagna. Ecco come la pandemia trasformerà le nostre vacanze, all’insegna di una rinnovata voglia di ruralità

Secondo l’ISTAT, quella ormai alle porte, sarà ricordata come la “stagione mancata”. Con 81 milioni di presenze rimaste a casa e 10 miliardi di spesa non realizzata, i flussi turistici provenienti soprattutto dall’estero si sono praticamente azzerati. E così la pandemia rischia di mettere fine allo strapotere della fascia costiera in favore delle aree interne come l’Irpinia

L'Irpinia dei 60 mila edifici pericolanti ed energivori. Ecco perché il Superbonus 110% può rigenerare un patrimonio edilizio fatiscente e chiudere dopo 40 anni il capitolo Terremoto
L’APPROFONDIMENTO

L’Irpinia dei 60 mila edifici pericolanti ed energivori. Ecco perché il Superbonus 110% può rigenerare un patrimonio edilizio fatiscente e chiudere dopo 40 anni il capitolo Terremoto

Il piano Marshall dell’edilizia varato dal Dl Rilancio potrebbe generare un volume d’affari da 6miliardi di euro per mettere in sicurezza, anche in Irpinia, decine di migliaia di edifici pre-Sisma. Altri 3,5miliardi, invece, servirebbero a rendere le case più sostenibili accrescendone il valore commerciale e migliorando la qualità della vita di chi le abita. Un’occasione da non farsi sfuggire