Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

La conferenza

«Ad Avellino è tutto amplificato, motivo in più per fare bene»: Zullo promette impegno e sudore

Il difensore biancoverde: «Dopo la sconfitta contro il Catania abbiamo risposto bene come squadra. Speriamo di continuare in questa direzione sapendo bene che la Lega Pro è piena di insidie. Andiamo a Picerno per giocarcela senza sottovalutare l’avversario»

L’Avellino ha ripreso la preparazione in vista della partita di domenica contro il Picerno. La società ha ripreso l’abitudine di mandare in sala stampa un tesserato. A rompere il ghiaccio ci ha pensato il difensore Walter Zullo.

DI SEGUITO LE DICHIARAZIONI DI WALTER ZULLO - «Ci tengo a ringraziare la proprietà che mi ha dato fiducia, lo staff tecnico e quello medico precedente. Ho recuperato dall’infortunio ed ho avuto la possibilità di ritrovare lo spirito del gruppo. Ci tengo tanto a ripagare la fiducia di mister Ignoffo. Ci tengo a mettermi in discussione e farlo ad Avellino è motivo d’orgoglio perché qui si amplifica tutto. Conto di migliorare sempre di dare una mano alla causa».

IL SUPPORTO DEL PUBBLICO - «La vicinanza che ci mostra il pubblico è un’arma in più. Non avevo dubbi perché conoscevo la piazza. I tifosi un vero punto di forza e per loro dobbiamo fare il possibile per andare avanti. Il campo, poi, dirà se siamo stati bravi o meno».

DUE VITTORIE CONSECUTIVE - «I risultati ci stanno dando ragione, ma il campionato di Lega Pro è pieno di insidie. Sappiamo di poter rifiatare solo il lunedì e dal martedì in poi si deve sudare tanto per preparare le partite successive».

IL MODULO PREFERITO - «Dobbiamo comprendere le esigenze del mister. Io gioco al massimo sia con la difesa a 4 che con quella a 5. Riesco ad adattarmi bene con qualunque modulo. Possiamo solo migliorare perché ci sono tutti i presupposti per fare bene».

LA REAZIONE DOPO LA DISFATTA INIZIALE - «Sulla partita contro il Catania si è detto tutto. E’ stata una brutta partita ma l’abbiamo archiviata. E’ importante che dopo quella batosta abbiamo reagito. A Vibo c’è stata una risposta importante e speriamo di continuare in questa direzione».

PICERNO, PROVVISMO AVVERSARIO - «Sembrano frasi fatte ma è così, ogni partita fa storia a sé. Il Picerno è una buona squadra, ha interpreti giusti e non ci possiamo permettere di sottovalutare la partita. Ce l’andiamo a giocare provando a sfruttare al meglio le nostre armi. Non sarà una partita semplice ma dalla difficoltà elevata».

IL VIZIETTO DEL GOL DA CALCIO PIAZZATO - «Mi piace calciare le punizioni. Sarebbe la mia arma in più. Se c’è possibilità di far male da calcio piazzato ci provo».

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Non ci sono commenti all'articolo.