Questo sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e di profilazione. Per maggiori informazioni e per disabilitare i cookie consulta la cookie policy. Continuando a navigare il sito acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Acqua, la nota di Buscaino: «Per De Caro l’unica soluzione è privatizzare Alto Calore. Noi ci ribelleremo»

Mi chiedo se l’on. Del Basso De Caro abbia mai letto il testo dei due quesiti referendari votati da 27 milioni di cittadini nel 2011 e che ora sono legge dello Stato. Ricordo che poco prima del referendum, in un’assemblea del PD sull’acqua a cui avevo partecipato, mi aveva detto che non avremmo mai vinto. Evidentemente sperava che non vincessimo. Non contento del risultato referendario, non tiene conto di quest’ultimo e spinge perché venga fatta una gara e GESESA diventi azionista di ACS, così privatizzando l’azienda.

Ma lui crede che i cittadini - lettori siano tutti ignoranti e quindi per non deluderli, visto che la maggioranza assoluta ha votato per l’acqua pubblica, dice che GESESA è pubblica. Approfittando della mancanza di decisioni per risolvere il problema dell’ingente debito, pone come soluzione sempre la stessa: fare entrare GESESA in ACS. E’ una vera ossessione. Come se il privato fosse un benefattore generoso, un filantropo. Sappiamo tutti invece che i privati debbono realizzare profitti, proprio quelli che il referendum ha messo al bando. I privati invece si avventano come degli sciacalli sui beni pubblici. Del Basso De Caro proprio non ne vuole sapere di osservare la legge e la legge dice che non si deve trarre profitto dall’acqua.

Eppure qualche anno fa, glielo avevo spiegato tramite stampa, che GESESA non è pubblica perché come nelle scatole cinesi, contiene ACEA che contiene la potente multinazionale francese SUEZ, la Banca Norvegese, Il faccendiere Caltagirone e piccoli azionisti. ACEA è contenuta in GORI e abbiamo visto che disastro ha prodotto dell’ex Ato 3. Milioni e milioni di debiti che fa pagare agli utenti!!! Ultimamente ha dichiarato che tanto la quota di privati in ACEA, considerando che il Comune di Roma detiene il 51%, è inferiore. Ma questo rispetto alle decisioni non significa niente e comunque tradisce il referendum che dice che non si deve trarre profitto dall’acqua.

Vorrei inoltre sapere il sindaco di Avellino Festa cosa vuole fare visto che ha sempre dichiarato di essere a favore dell’acqua pubblica e come consigliere comunale aveva votato la mozione di Arace e Giordano per l’acqua pubblica. Il suo legame con Del Basso De Caro però adesso non ci assicura che manterrà sempre la stessa posizione . Chiediamo al Sindaco Festa di essere coerente e di non commettere gi stessi errori di Del Basso De Caro. Festa chiede le dimissioni di Ciarcia e al suo posto propone un manager, una figura estranea alla politica e ai partiti, che ha accusato di aver fatto clientelismo all’interno della Servizi spa.

Certamente Ciarcia è corresponsabile per la situazione debitoria di ACS, essendo stato revisore dei conti, ma spero che Festa non ci voglia far passare dalla padella alla brace, facendo eleggere un uomo di Del Basso De Caro, così come è successo per l’EIC, dove è stato eletto Montano, molto conosciuto per la sua vicinanza a GESESA. E conosciuto anche perchè fu destituito, da Direttore, a seguito dello scandalo per le tangenti riscosse sugli appalti, e perchè è stato eletto come rappresentante di una lista unitaria per il governo del Distretto Calore Irpino dell’Ente Idrico Campano, della destra beneventana e irpina e la parte del PD che fa riferimento all’onorevole Del Basso de Caro.

Per Del Basso De Caro c’è una sola ed esclusiva soluzione, privatizzare ACS. Non vuole assolutamente tenere in considerazione l’idea di far nascere un nuovo soggetto totalmente pubblico e costruito sulla base delle esperienze delle migliori municipalizzate italiane, il cui obbiettivo non sia il profitto ma gli interessi della collettività.

Sappia De Caro che i cittadini si ribelleranno contro la privatizzazione insieme ai comitati e alle associazioni come hanno sempre fatto perché vogliono che si rispetti la legge. Noi non molliamo!!!

Lascia il tuo commento

Comment
Moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

Comment

cristina scrive:

signora buscaino si continua a parlare di acqua pubblica e sono anni, ma fin’ora non siete riusciti a portare nessuna soluzioni ad un problema , ove il fallimento e’ stato il frutto di una politica scellerata di sinistra e non ultimo in quota udc in quell’ente...e tutti assenti, silenti e fingendo di non vedere avete consentito le piu’ grandi schifezze clientelari , sprechi infiniti e se non la conoscete la storia, quella vera potrebbero raccontarvela in tanti , eppure continuate a parlare di tangenti all’alto calore..fatti accaduti nel 92/93 che certamente non hanno influito in nessun modo sulle casse dell’azienda....ove altri con assunzioni e super promozioni e altro hanno svuotato le casse dell’ente ...in modo vergognoso....quindi o trovate soluzioni senza attaccare nessuno, o tacete , come avete taciuto per anni, e se vuol sapere la mia opinione ben venga il privato.....ma che sia straniero .....pure africano se e ’ il caso !!!!

Comment

Oreste Montano- ingegnere scrive:

Chiederei a questa a me sconosciuta signora chi la autorizza a fare esternazioni sul mio nome. Non mi è dato averLa mai incontrata, non mi conosce. forse prima di parlare di me avventatamente, cosa per la quale ho comunicato al mio legale di accertare gli estremi di reato per le sue affermazioni, si dovrebbe informare da eventuali suoi suggeritori o meglio, visto che si dichiara appassionata al tema di Alto Calore e di gestioni pubbliche di servizi, andare un po’ in giro sul territorio Irpino-sannita a osservare le opere da me realizzate, grazie a 36 di lavoro presso l’alto calore, di cui oggi tanti si scoprono improvvisati sostenitori.

Comment

Donatella DeMasi scrive:

La signora Cristina ,la quale scrive in anonimato di fatto,quale interesse avrebbe ,denigrano dirigenti che con intelligenza e preparazione hanno operato in Irpinia e nel.Sannio con competenza tecnica riconosciuta?
La signora ha scritto con mentalità mediocre .